Quantcast

Incidente mortale sull’Aurelia a Ventimiglia: dinamica ricostruita dalla Polstrada, mezzi sotto sequestro

Sembra che tutti viaggiassero entro i limiti di velocità e il ventenne alla guida dell’auto era assolutamente sobrio

Ventimiglia. C’è una dinamica precisa dell’incidente mortale che, la scorsa notte, è costato la vita al 62enne ventimigliese Francesco Giancarlo Bua.

Secondo quanto appurato dagli agenti della polizia stradale, coordinati dal vicequestore Gianfranco Crocco, l’uomo stava percorrendo la strada statale Aurelia, in direzione levante, vicino alla rotonda di Latte, a bordo della sua Vespa. Ad un tratto, per sorpassare una moto, ha invaso l’altra corsia andandosi a scontrare frontalmente con una Volkswagen Golf, con al volante un ventenne della zona. Alla scena ha assistito un testimone.

Nell’urto, con tutta probabilità, il 62enne è morto sul colpo e a nulla sono purtroppo serviti i pur tempestivi soccorsi del 118, con auto medica e ambulanza della Croce Verde Intemelia. Entrambi i veicoli coinvolti nell’incidente sono sotto sequestro presso il comando imperiese della Polstrada.

Sembra che tutti viaggiassero entro i limiti di velocità e il ventenne alla guida dell’auto era assolutamente sobrio. Il cadavere di Bua è disposizione del sostituto procuratore Francesca Sussarellu che deciderà in queste ore se disporre o meno l’autopsia.