Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, incontro con il criminologo clinico Paolo Giulini

Si occupa da molti anni di mediazione sociale e penale e di trattamenti di prevenzione della recidiva

Imperia. Venerdì 15 giugno alle 17.30 presso via De Magny 4, (da piazza De Amicis in direzione della fabbrica Agnesi) si terrà un incontro con il criminologo clinico Paolo Giulini. Il tema sarà “Buttare la chiave? “La sfida del trattamento per gli autori di reati sessuali”. Conduce Anna Littardi, educatrice professionale.

giulini 2

Paolo Giulini, criminologo clinico, si occupa da molti anni di mediazione sociale e penale e di trattamenti di prevenzione della recidiva, in particolare per le condotte violente e la violenza sessuale. E’ uno dei fondatori ed attuale presidente del CIPM (Centro Italiano per la Promozione della Mediazione), associazione presente a livello nazionale che opera in collaborazione con il settore giudiziario, gli enti locali e le forze dell’ordine per la prevenzione dei reati violenti e per il sostegno delle vittime.

Dirige il Presidio criminologico territoriale del comune di Milano, ed è responsabile dell’Unità di trattamento intensificato per autori di reati sessuali presso la Casa di reclusione di Milano- Bollate.
Combattere e prevenire la violenza di genere è una sfida complessa.

«Spesso gli autori di questi reati sono persone con fragilità personali e culturali . La pena detentiva si dimostra quindi insufficiente e inadeguata come unica forma di tutela e risarcimento nei confronti delle vittime e della società in generale. Occorre pensare strategie di intervento e prevenzione ad altri livelli, che includano un approccio rieducativo, incentrato sul trattamento e sulla riabilitazione, in vista del loro reinserimento nella vita di comunità».

Il programma di trattamento nasce dalla collaborazione tra professionisti di discipline differenti, all’interno di una struttura specificamente dedicata a superare i meccanismi di negazione e minimizzazione di solito adottati da chi compie questi reati, per una riflessione costruttiva sul crimine commesso ed una efficace prevenzione della recidiva a beneficio dell’intera società.

L’evento è organizzato dall’associazione culturale ApertaMente Imperia nel piano delle attività programmate per l’anno 2018 (“Incontri ravvicinati per un’etica del terzo millennio”), con il supporto del CE.S.P.IM e il patrocinio del Comune di Imperia.

L’ingresso è libero. Per info: 3494735325 - apertamenteimperia@gmail.com apertamente-imperia.blogspot-it.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.