Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, il 22 giugno si celebra la giornata mondiale del rifugiato

L’evento sarà organizzato dal Comune di Imperia, titolare del Progetto SPRAR, con il supporto del coordinamento provinciale delle accoglienze migranti (COPRIM)

Imperia. In tutto il mondo, convenzionalmente il 20 giugno di ogni anno, viene celebrata la giornata mondiale del rifugiato, appuntamento voluto dall’assemblea generale dell’Onu, il cui obiettivo è sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione di milioni di rifugiati e richiedenti asilo.

Lo scorso anno, in occasione della suddetta giornata, l’assessorato alle politiche per l’immigrazione, insieme allo SPRAR comunale di Imperia, ha organizzato l’evento “Colori in Cammino”, mostra fotografica tesa a far conoscere il servizio e le sue attività, nonché a sensibilizzare il territorio alle tematiche inerenti l’asilo politico e la migrazione forzata in generale.

Anche quest’anno è intenzione celebrare la giornata di cui trattasi venerdì 22 giugno. L’evento sarà organizzato dal Comune di Imperia, titolare del Progetto SPRAR, con il supporto del Coordinamento provinciale delle accoglienze migranti (COPRIM) e si articolerà in diversi momenti.

Grazie alla collaborazione con l’assessorato alla cultura, il luogo individuato per la prima parte della manifestazione sarà il museo navale di Imperia con il suo Auditorium, presso cui, indicativamente dalle 16.30, si svolgerà un convegno dal titolo “Il mio nome non è Clandestino”, cui parteciperanno il rappresentante del servizio centrale SPRAR, dott. Traina, il responsabile nazionale di ARCI Immigrazione e Presidente di ARCI Liguria, dott. Massa, il cantautore francese Sandro Joyeux (che parlerà delle sue esperienze tra i migranti e della genesi del suo disco “Migrant”, una delle cui canzoni è stata premiata dall’UNHCR), don Antonello Dani (ex parroco di Piani di Imperia, che per anni ha accolto richiedenti asilo nei locali della sua Parrocchia e che racconterà piccole storie di integrazione nella nostra città) e quindi l’attore e regista imperiese Simone Gandolfo, autore della docufiction “Angeli del Mare”, prodotta da TV2000 ed ivi trasmessa dall’11 giugno, che tratta e racconta la quotidianità dei salvataggi in mare nel canale di Sicilia e che verrà presentata in questo contesto.

Successivamente, alle 21.30, nello spazio di Calata Anselmi, adiacente al museo navale, Sandro Joyeux si esibirà in concerto insieme al violinista Sergio Caputo. Infine, nel corso della giornata a partire dalle 9.30, gli enti gestori dello SPRAR ed i vari enti gestori di accoglienze per richiedenti asilo presenti sul territorio di Imperia in quanto autorizzati dalla Prefettura di Imperia, esporranno, attraverso stand collocati lungo la passeggiata di via Scarincio, sempre a Borgo Marina, materiali illustrativi e materiali prodotti dai propri beneficiari nel contesto di laboratori finalizzati all’integrazione organizzati nel contesto delle loro attività.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.