Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gioco online e offline: qualche statistica

Secondo l’Istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche il gioco online è in netto calo

Secondo l’Istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche, che ha pubblicato quest’anno il rapporto “Consumi d’azzardo 2017 – Rapporto di Ricerca sulla diffusione del gioco d’azzardo fra gli italiani”, il gioco online è in netto calo.

Pare, infatti, che se è vero che il 42,8% degli italiani ha giocato almeno una volta nell’arco del 2017, è altrettanto vero che il 33,3% di essi ha giocato “offline”. Sale, contestualmente, il numero di persone che giocano al Gratta&Vinci (74%); a seguire il SuperEnalotto (42,5%), il Lotto (28,3%) e le scommesse sportive (28%). Grande successo anche per il nuovo arrivato Million Day, che -a detta dei tabaccai- è uno dei giochi più giocati degli ultimi mesi. Questo perché una giocata minima (1 €) contempla la vincita di grandi somme (1.000.000 €): in questo modo tutti possono investire una cifra irrisoria e sperare in un colpo di fortuna che vi aggiunga sei zeri.

Lo stesso discorso vale per i Gratta&Vinci: a sancire il dilagante successo dei tagliandi è innanzitutto, sicuramente, il basso costo; spendendo da 1 a 20 euro, si può vincere da 10.000 a ben 7.000.000 di euro. Poi c’è il discorso esclusività e immediatezza: il giocatore si sente l’unico protagonista del gioco, che è immediato; tempo di grattare il tagliando e saprà subito se ha vinto. Praticamente una manciata di secondi per accertare se la tua vita cambierà: una tentazione davvero troppo grande a cui pochissimi italiani riescono a resistere. Peccato che le possibilità di vincita massima siano di 1 tagliando ogni 4.560.000.

Tra coloro che utilizzano il gioco online, cresce la percentuale di chi si serve di uno Smartphone, che raggiunge il 50%. Scende, invece, il numero dei giovani che giocano d’azzardo, che si va ad attestare intorno a 1 milione; il 7,2% di questi, però, pratica giochi illegali o non autorizzati. Una questione assai spinosa, soprattutto dopo i continui sforzi atti a privilegiare chi lavora nella legalità e cerca di offrire servizi certificati dal Monopolio di Stato e a promuovere, quindi, il gioco etico e responsabile. Tanto è vero che il marchio dell’AAMS recita: “Gioca legale e responsabile”.

È importantissimo quindi, quando si parla di gioco online, utilizzare sempre servizi certificati AAMS perché sono inoltre gli unici che forniscono percentuali di vincita in linea con la legge.

Nel mondo del web è semplice verificare se un sito è legale grazie alla presenza dei loghi della AAMS che se cliccati rimandano al sito del Monopoli di Stato. Aprendo una pagina di un casino online legale una delle diciture che si trova è proprio “Certificato AAMS – Legale e sicuro”.Probabilmente è per questo, che gran parte dei giocatori che continuano a preferire il gioco online, sono attivi su casino come questo.

Qui è infatti possibile godere di tutti i benefici offerti dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Non solo sicurezza e legalità, ma anche agevolazioni, guide e assistenza 15 ore al giorno.

Dunque i casino online restano il settore più amato dai giocatori che continuano a preferire internet, che si concentrano per lo più nella sezione delle slot machine, che nel 2016 fruttava ben 96 miliardi euro, sia online che off. Giochi di questo tipo si possono trovare su Starcasino.it, diventato famoso ultimamente per l’irriverente pubblicità dal motto “Starcasinò, ora lo so”, che offre attualmente più di 400 giochi di slot.

E insomma che sia reale o virtuale, l’essenziale è praticare un gioco sicuro e legale. E finalmente, nel fornirvi queste statistiche, potremo azzerare tutte le percentuali riguardanti l’illegalità e le mancate autorizzazioni.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.