Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fondi per impianti sportivi, Cavo: “Lo sport è vitale per la Liguria”

I Comuni possono richiedere fino a 150 milioni di euro di mutui a tasso zero per lo sviluppo e il miglioramento dell’impiantistica sportiva, anche scolastica, piste ciclabili e ciclodromi

Liguria. Si è svolto ieri l’incontro di presentazione delle opportunità offerte ai Comuni liguri in tema di impiantistica e infrastruttura sportiva, piste ciclo-pedonali, biogolf, edilizia scolastica e strumenti finanziari a supporto di Art e Sport Bonus.

Attraverso i bandi “Sport Missione Comune” e “Comuni in pista”, frutto della collaborazione ANCI-Istituto per il Credito Sportivo, i Comuni possono richiedere fino a 150 milioni di euro di mutui a tasso zero per lo
sviluppo e il miglioramento dell’impiantistica sportiva, anche scolastica, piste ciclabili e ciclodromi.

«Ringrazio ANCI e il Credito Sportivo per l’iniziativa, sia informativa che di finanziamento per l’impiantistica sportiva. Sono certa che i Comuni liguri sapranno aderire alle possibilità di mutui messi in campo – afferma
l’assessore alla Cultura, Sport e Formazione della Regione Liguria Ilaria Cavo Nella collaborazione forte con l’ICS, gli strumenti finanziari messi a disposizione dei Comuni sono di fatto complementari al bando per l’impiantistica (1,5mln di euro) attivato da Regione Liguria e destinato alle società sportive: da un lato si sostengono i Comuni, dall’altro le società».

«È un modo per dare una risposta concreta al mondo dello sport con un alleato costante: il Credito Sportivo che, non a caso, ha firmato la convenzione con Filse e rientra a pieno titolo tra i soggetti che riconoscono il fondo di garanzia attivato da Regione Liguria. La collaborazione è preziosa. Non dimentichiamoci che stiamo arrivando da una stagione di grandi eventi sportivi. Gli interventi, le comunicazioni tecniche e amministrative sono importanti per sostenere una Liguria vitale, fatta di federazione attive, grandi atleti e allenatori. Finanziare lo sport significa riconoscere anche il loro valore», conclude l’assessore Cavo.

«Lo ‘Sport Bonus’, provvedimento appena pubblicato in Gazzetta, insieme agli spazi finanziari rappresenta il simbolo del lavoro di squadra e di un grandissimo successo ottenuto per i Comuni da ANCI, Istituto per il Credito Sportivo e livello governativo nell’ultima Legge di Bilancio – dichiara il vicepresidente vicario con delega allo sport Roberto Pella similmente all’Art Bonus, sarà concesso un credito d’imposta del 50% per le donazioni che le imprese nel 2018 faranno per la ristrutturazione di impianti sportivi pubblici. Lo sport oggi significa promozione della salute e prevenzione sanitaria, economia del controesodo, turismo, integrazione e inclusione sociali: lo stiamo verificando proprio in questi giorni a Bruxelles, dove abbiamo incontrato il direttore del Comitato
Olimpico Europeo, Folker Hellmund, con cui stiamo redigendo un Memorandum of Understanding che dia spazio a future iniziative congiunte per l’utilizzo dei fondi strutturali di sviluppo regionale».

«Sulla scia di quanto già fatto quest’anno con la liberazione di spazi finanziari d’intesa con il Governo prima e con la Regione poi – afferma il direttore generale ANCI Liguria Pierluigi Vinai – questi bandi sono una ulteriore occasione di facilitazione che ANCI mette a disposizione dei Comuni per l’infrastrutturazione sportiva».

«Incontri come questo danno strumenti utili ai Comuni per trasformare in realtà opportunità e progetti – afferma il coordinatore della commissione Sport ANCI Liguria Gianluca TinfenaGrazie alla sinergia tra ANCI e ICS
molti Comuni della Liguria potranno realizzare interventi sull’impiantistica sportiva anche scolastica dando importanti risposte alle esigenze dei cittadini».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.