Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni, dati e curiosità: quanto guadagano sindaco e assessori foto

Quanti sono i posti a disposizione nei diversi consigli comunali?

Più informazioni su

Genova. Sono venti i comuni liguri chiamati al voto amministrativo del 10 giugno 2018: il più importante dal punto di vista della popolazione votante è Imperia (unico capoluogo di provincia ligure) con 34.334 aventi diritto. Ad un eventuale ballottaggio del 24 giugno oltre Imperia potrebbero andare anche i comuni liguri di Sestri Levante (Ge) e Sarzana (Sp). Nel complesso gli elettori della nostra regione chiamati alle urne in questa data sono 125.335, dei quali 52.125 nei sette comuni della provincia di Imperia.

Molto interesse suscita anche la consultazione ad Alassio ai confini dell’imperiese con i suoi 9.685 elettori. Per evitare questioni al momento del voto vi vogliamo ricordare alcune norme di legge che regolano le operazioni nei seggi. E’ vietato portare con sè il telefono quando si vota: dev’essere consegnato ai componenti del seggio prima di entrare nella cabina elettorale e sono previste sanzioni per coloro i quali non si attengono a tale disposizione. Nel caso in cui l’elettore si renda conto di avere sbagliato, può sostituire la scheda e ripetere la votazione: secondo la più recente giurisprudenza, l’elettore che si rende conto di aver sbagliato nel votare può chiedere al presidente del seggio di sostituire la scheda stessa, potendo esprimere nuovamente il proprio voto e il presidente gli consegnerà una nuova scheda, inserendo quella sostituita tra le “schede deteriorate”. I minori non possono accedere nella cabina elettorale con il proprio genitore: l’elettore deve recarsi da solo nella cabina elettorale, fatti salvi i casi tassativamente previsti dalla legge di voto assistito.

Le operazioni di spoglio iniziano subito dopo la chiusura dei seggi alle ore 23 di domenica, al termine delle quali viene comunicato l’elenco dei nomi degli eletti.

Ma quanti sono i posti a disposizione nei diversi consigli comunali? Per i comuni con popolazione fino a 3.000 abitanti il Consiglio è composto dal sindaco e dieci consiglieri, da 3.001 a 10.000 abitanti un sindaco e 12 consiglieri, da 10.001 a 30.000 un sindaco e 16 consiglieri, da 30.001 a 100.000 un sindaco e 24 consiglieri che diventano 32 se il comune è capoluogo di provincia. Quanto guadagna un sindaco? In linea di massima, con possibili modeste variazioni, il sindaco di un comune con meno di 1.000 abitanti percepisce 1.290 euro al mese, da 1.001 a 3.000 abitanti sono 1.450 euro, da 3.001 a 5.000 abitanti si sale a 2.170 euro, da 5.001 a 10.000 abitanti il compenso è di 2.790 euro, da 10.001 a 30.000 abitanti il sindaco guadagna 3.100 euro, da 30.001 a 50.000 abitanti si arriva a 3.460 euro con ulteriore aumento se si tratta di comune capoluogo (vedi Imperia) sino a circa 5.000 euro. Gli assessori ricevono un compenso che si aggira tra il 30% e il 45% dello stipendio del sindaco.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.