Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni amministrative in provincia di Imperia, ecco com’era andata

Accadde cinque anni fa a Imperia, Bordighera, Vallecrosia e Pieve di Teco

Imperia. A meno di quaranta ore dall’apertura dei seggi nei sette comuni dell’imperiese chiamati al rinnovo del consiglio comunale, facciamo un passo indietro per andare a ricordare come andò la precedente consultazione amministrativa nei comuni più importanti.

Era il 26 maggio 2013, poco più di cinque anni fa. A Imperia (34.042 aventi diritto al voto) erano cinque i candidati sindaco votati al primo turno dal 66,42% degli elettori (22.609 voti validi) che determinarono questo esito: Carlo Capacci 46,83%, Erminio Annoni 28,21%, Gian Franco Grosso 11,24%, Antonio Russo 9,03%, Alessandro Casano 4,69%. Al ballottaggio di due settimane dopo si sfidarono i primi due che si divisero così i 18.036 voti validi (ci fu un calo di 13,5 punti percentuali rispetto al primo turno): Capacci 76,14%, Annoni 23,86%.

A Bordighera (9.476 aventi diritto) andò a votare solo il 58,97% (5.588 voti validi). Il più votato fu Giacomo Pallanca con il 32,40%, seguito da Patrick Novembre con il 27,40% e Luca De Vincenzi con il 26,87%. A Vallecrosia (6.214 aventi diritto) votarono solamente 3.439 elettori pari ad un modesto 55,34%. Venne eletto sindaco Ferdinando Giordano con il 47,59% davanti a Graziano Balbis con il 33,66%. I due si divisero i dieci seggi disponibili in consiglio.

Infine Pieve di Teco con i suoi 1.112 elettori. Andarono a votare in 853 per una percentuale alta pari al 76,71%. La vittoria andò ad Alessandro Alessandri con il 58,33% davanti al suo rivale Renzo Brunengo che si accontentò del 41,67%.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.