Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Croce Azzurra Vallecrosia, inaugurata la nuova automedica dedicata a Rossella foto

Momento di commozione in ricordo dell'insegnante scomparsa due anni fa

Vallecrosia. Circa 400 persone presenti, comprese numerose autorità civili e militari, alla cerimonia di inaugurazione della nuova Automedica della Croce Azzurra, celebrata questa mattina presso la Parrocchia di San Rocco da Don Antonio Robu cappellano del sodalizio Vallecrosino.

La nuova Automedica è stata dedicata a “Rosella”, una docente delle scuole medie molto conosciuta in città soprattutto per il suo impegno sociale, mancata 2 anni fa, ma che il Direttore della Croce Azzurra, Matteo Amato, ha voluto ricordare in un profondo e toccante discorso: “… Rosella era una persona cara, una donna solare e meravigliosa, un’amica, una mamma, una zia, una professoressa di scuola e non solo, per molti di noi è stata professoressa di vita.

Era sempre scherzosa e sorridente, pronta ad aiutare chiunque si trovasse in condizioni di difficoltà, anche solo con una parola di conforto che quasi sicuramente sfociava in una battuta ironica volta a sdrammatizzare anche le situazioni più critiche.

Chi l’ha conosciuta sa qual’era la sua attitudine nel trasmettere agli altri i veri valori della vita. Quei valori di matrice cristiana ma soprattutto umana.

Rosella purtroppo ci ha lasciato 2 anni fa, provocando un vuoto incolmabile nelle vite di coloro che in qualche modo hanno avuto occasione di incrociarla nel proprio percorso.

La nostra volontà in accordo con la famiglia, che permettetemi, mi sento di esserne parte integrante, è stata quella di riportare Rosella tra di noi, nel modo in cui le riusciva meglio, ossia mettendola al servizio della comunità con l’obiettivo di alleviare le sofferenze altrui.

Da questa mattina il nome di Rosella non sarà impresso solo nei nostri cuori, ma anche simbolicamente sulla carrozzeria di un nuovo mezzo di soccorso, un mezzo importante sinonimo di salvavita affinché con l’eco della sirena possa ricordare la sua ilarità, conduttrice instancabile di amore, serenità e speranza…”

Matteo Amato ha ancora introdotto l’attività della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, nella quale anche la Croce Azzurra da quest’anno è entrata a far parte, portando infine i saluti e ringraziamenti ai presenti, ai volontari ed ai dipendenti da parte dei rappresentanti di Confederazione con il loro motto ufficiale: “Che Iddio Ve ne renda merito”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.