Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Conciliare la ciclabile con un mezzo di trasporto pubblico”: la lettera aperta del comitato elettorale per Scajola sindaco

"Liberando l’Aurelia da molti autobus di pubblico trasporto e dai mezzi privati delle persone che si potranno così spostare in bicicletta, o, se preferiranno, con un mezzo pubblico ecologico"

Imperia.  Scrive il comitato elettorale per Claudio Scajola sindaco:

 

“La ciclabile ad Imperia deve certamente essere realizzata, utilizzando al meglio le risorse meritevolmente ottenute dalla precedente amministrazione, tramite il Governo centrale.

Nessuno lo ha mai messo in dubbio.

Riteniamo, peraltro, che le ingenti somme a disposizione, 18 milioni di euro, nonché la larghezza dell’ex sedime ferroviario nel tratto tra la ex stazione di Oneglia e l’ex stazione di Porto Maurizio consentano ed impongano di cogliere l’occasione per migliorare altresì la mobilità urbana di tutti i cittadini, rendendo Imperia una città moderna dove sia possibile per tutti muoversi utilizzando soli i mezzi pubblici.

In sede di progettazione esecutiva, come possibile e consentito dalla legge, si dovrà cercare di conciliare la ciclabile con un mezzo di trasporto pubblico, di modeste dimensioni, ecologico ed elettrico, che, correndo lungo l’ex sedime ferroviario, ove possibile ed in sicurezza parallelamente alla pista ciclabile, consenta di collegare, in poche fermate ed in pochi minuti, l’ex stazione di Porto Maurizio e l’ex stazione di Oneglia, e collegandole, con una agevole deviazione a T. anche alla nuova stazione ferroviaria, nonché, in prospettiva, Diano Marina

Perché Diano Marina? Perché si consentirebbe così di far gravitare sulla nostra città l’enorme bacino di turisti di quella cittadina, così come rendere le sue strutture alberghiere utilizzabili per i turisti che vogliamo accogliere ad Imperia e che oggi trovano una collocazione alberghiera talvolta numericamente non sufficiente. Gli studi che abbiamo commissionato hanno calcolato che sarebbe possibile andare da Diano Marina a Porto Maurizio in 16 minuti, e da Porto ad Oneglia in meno di 7, fermate comprese.

Il tutto, liberando l’Aurelia da molti autobus di pubblico trasporto e dai mezzi privati delle persone che si potranno così spostare da un capo all’altro della città, in bicicletta, o, se preferiranno, con un mezzo pubblico ecologico. L’Imperia del futuro passa attraverso il ragionato e funzionale riutilizzo dell’ex tracciato ferroviario, non possiamo perdere questa occasione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.