Cannes, narghilè vietati negli spazi pubblici: in azione brigata armata per multare i trasgressori

L'ordinanza sarà in vigore fino al 30 settembre

Più informazioni su

Cannes. Per la prima volta, il Comune ha emesso un’ordinanza che vieta l’uso di narghilè negli spazi pubblici.

“Sarà rilassata, ma armata”. È così che il Sindaco ha descritto a Nice Matin la sua “brigata anti-shisha” (così viene chiamato il narghilè nello slang giovanile francese) incaricata di far rispettare in città il nuovo decreto municipale che vieta l’uso dellla pipa ad acqua di origine araba. Dopo Carros e Vence, la città di Cannes ha anche deciso di affrontare lo “shisha”. Saranno banditi per tutta l’estate, pena una multa.

Il Sindaco crede che “La presenza di fumatori di narghilè sia dannosa per la tranquillità, la sicurezza e la comodità di attraversare strade, piazze e spazi pubblici”. Si riferisce anche al “grave rischio per la salute sia per il fumatore attivo che per le altre persone esposte al fumo”.

Il testo, in vigore fino al 30 settembre, vieta l’uso del narghilè nelle scuole, nei giardini e nei parchi pubblici e nelle principali arterie della città (viali della Croisette e della Repubblica, rue d’Antibes e Hoche, Francis-Tonner Avenue, ecc.). Saranno inoltre vietati su tutte le spiagge e lungo le passeggiate pedonali.

FOTO PRESA DA Centro AntiFumo Quit

Più informazioni su