Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ampliamento RSA casa Rachele Zitomirski, sottoscritto il contratto tra Fondazione e comune di Vallecrosia foto

Il corrispettivo versato nelle casse del Comune ammonta a circa 195.000,00 euro. Tale cifra è stata oggetto di perizia da parte degli uffici pubblici competenti

Vallecrosia. Venerdì 1 giugno il comune di Vallecrosia, con atto notarile, ha venduto alla Fondazione Rachele Zitomirski un terreno posto sul lato nord della Casa di Riposo di piazza Monsignor Palmero, terreno dove attualmente sorge l’area del parcheggio e, in piccola parte, interessante i giardinetti pubblici.

La stipula di tale contratto era stata autorizzata all’unanimità dal consiglio comunale di Vallecrosia in data 23 gennaio 2018 con la Delibera n. 3. Il corrispettivo, che è stato versato nelle casse del Comune, ammonta a poco meno di 195.000,00 euro, tale cifra è stata oggetto di perizia da parte degli uffici pubblici competenti.

La Fondazione Rachele Zitomirski, il cui consiglio d’amministrazione è nominato per 2/3 dal Comune e per il restante terzo dalla Curia, edificherà su quel terreno il completamento della Casa di Riposo/RSA consistente in un parcheggio interrato, un pian terreno e tre piani di fabbricato collegati con il vecchio stabile. Tale struttura, una volta ultimata, porterà a complessivi 108 posti letto la ricettività, con un aumento di circa il 30% rispetto alle attuali possibilità.

Data la lunghissima lista d’attesa esistente la Casa di Riposo, che ha tariffe scontate per i residenti del comune di Vallecrosia, potrà agevolare l’ingresso in tempi più celeri soprattutto in un territorio dove l’età media si sta innalzando sensibilmente. E’ stato calcolato pure che l’incremento di posti di lavoro sarà di circa 25 unità, cosa non di poco conto. La direzione della Casa di riposo si è impegnata poi a risistemare l’area adiacente dei giardini pubblici interessati dai lavori che dovrebbero iniziare nella seconda metà del 2019, fino ad allora il terreno resta nelle disponibilità della comunità cittadina. Con l’edificazione del nuovo plesso entreranno poi nelle casse dell’Amministrazione Comunale anche gli oneri d’urbanizzazione.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco del comune di Vallecrosia, Ing. Ferdinando Giordano e dalla sua amministrazione, che così ha inteso, in accordo con tutti i consiglieri comunali, contribuire allo sviluppo di tale opera sociale avviata da Monsignor Francesco Palmero con il lascito della benefattrice dott.ssa Rachele Zitomirski.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.