Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Strategia Rifiuti Zero, ‘m’Importa’ Imperia chiede l’attuazione del progetto di gestione ambientale

"Pronto e pagato con i soldi dei cittadini, è inutilizzato"

Più informazioni su

Imperia. Il Comitato m’IMporta svolge un ruolo di sensibilizzazione ambientale da anni nella città capoluogo attraverso varie azioni concrete: pulizia spiagge, banchetti per promuovere la raccolta differenziata, campagna di sensibilizzazione nelle scuole, corsi di compostaggio, laboratori di riparazione, ecc.

Dopo aver sposato la Strategia Rifiuti Zero, aver visitato Capannori ed aver imparato il suo modello vincente di gestione ambientale, dopo aver conosciuto Rossano Ercolini (Goldman Environmental Prize 2013) ed averlo anche invitato ad Imperia nel 2015, il Comitato m’IMporta ha dedicato buona parte del suo operato sul punto 2 della Strategia Rifiuti Zero, ossia il passaggio ad un sistema di raccolta differenziata porta a porta (spinto).

“Il Comitato è orgoglioso di aver in varie maniere contribuito al processo che ha poi portato sia all’adesione del Comune alla Strategia Rifiuti Zero che alla stesura del progetto di gestione ambientale redatto dagli uffici comunali del settore ambiente con la consulenza della Scuola Agraria del Parco di Monza”.

“Suddetto progetto, oltre ad essere pronto e ad oggi inutilizzato, è già stato pagato dai cittadini per cui – chiariscono dal direttivo – è a favore dell’attuazione del progetto di raccolta porta a porta preceduta da una campagna di sensibilizzazione ambientale propedeutica al nuovo sistema”.

“Ci auguriamo quindi che il nuovo sindaco, qualunque esso sia, raccolga il lavoro precedentemente fatto e dia un messaggio chiaro alla cittadinanza sulla direzione da seguire a livello ambientale, stabilisca già all’inizio del suo mandato una data di partenza del sistema di gestione ambientale con raccolta differenziata porta a porta”.

“Avvii rapidamente una campagna di sensibilizzazione ambientale per promuovere una rivoluzione culturale cittadina affinché anche Imperia, come tanti altri comuni, diventi città virtuosa a livello ambientale”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.