Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Video poker: un gioco dalla storia centenaria approdato online

Viaggio nel mondo e nella storia del video poker, dalle sue origini ai giorni nostri

Più informazioni su

Il gioco d’azzardo è una passione che non conosce confini: né in termini temporali, né in termini tecnologici. Oggi troviamo infatti tantissimi esempi di giochi di questo tipo, migrati dalle classiche sale dei casinò al comparto dell’online. Il video poker non fa eccezione: anzi, si tratta di una delle nicchie più apprezzate dagli amanti del gambling, che ha saputo trovare il suo successo anche sulle piattaforme web apposite. Non si tratta di una cosa poi così strana: al momento è la rete che permette di accedere ai migliori giochi, e il settore del gioco d’azzardo non fa certo eccezione. Ecco perché oggi affronteremo un viaggio nel mondo e nella storia del video poker, dalle sue origini ai giorni nostri.

Il video poker: un gioco inventato nell’800

Alla fine dell’800, qualcuno venne folgorato da un’idea tanto assurda quanto geniale: combinare le slot machines (anch’esse neonate) al gioco del poker. Il risultato fu un macchinario molto simile ad una macchina da scrivere, che si basava sul draw poker a cinque carte. In pratica, il suddetto macchinario era dotato di 5 slot in grado di pescare da cinque set di carte: proprio come nella versione tradizionale del draw, il giocatore poteva scegliere quali carte tenere e quali carte cambiare. Ovviamente, la prima versione del video poker non aveva alcun tipo di video: le carte erano reali, e il funzionamento di questo strumento era meccanico. Bisognava pagare per giocare: si inseriva una monetina e, in base alle vincite, si potevano riscuotere alcolici, caramelle, sigarette e beni di consumo tipici dei bar dell’epoca.

Il video poker oggi: un salto nel presente

Sono trascorsi due secoli, e il video poker continua ad essere una pietra miliare del settore del gambling. Diventato una presenza fissa nei casinò più famosi del mondo, oggi è possibile giocarci anche su Internet. Per citare un esempio, il video poker di 888 è disponibile da qualsiasi browser e include le migliori varianti di questo gioco. In siti come questo troviamo le versioni digitali di video poker cabinet molto famosi, come Tens or Better, insieme a Jokers Wild, Power Poker, Jolly Due, Fanti o Meglio, Assi e Figure e Bonus Poker. Ognuno di questi giochi possiede delle combinazioni vincenti diverse, e dei premi differenti: inoltre, i suddetti video poker telematici permettono anche di sfruttare l’opzione del raddoppio.

Come funziona il video poker?

Come si gioca al video poker, e come funzionano questi sistemi? Le regole possono cambiare a seconda della tipologia, ma la logica di fondo è sempre la stessa. Una volta attivata la macchina o il software, il giocatore deve premere sul pulsante apposito per personalizzare la puntata: è anche possibile puntare direttamente il massimo consentito. Una volta fatto questo, arriva il momento del deal: premendo il tasto, la macchina distribuisce le cinque carte appartenenti ai singoli slot del video. Poi è possibile decidere quali sono le carte da tenere premendo il bottone Hold, e quali cambiare. Avviando nuovamente il deal, la macchina cambia le carte degli slot selezionati: a questo punto il giocatore può avere in mano una delle combinazioni vincenti, oppure non ottenere nulla, perdendo la puntata. È un meccanismo talmente semplice da rendersi accessibile a chiunque.

Dall’offline all’online: il boom degli anni ‘90

Dall’800 ai tempi moderni: come si è arrivati al video poker su Internet? In seguito ad un vero e proprio boom vissuto da questo gioco fra la fine degli anni ’90 e l’inizio degli anni 2000: in un decennio, i cabinet da video poker hanno conosciuto una diffusione a macchia d’olio presso i bar di tutta Italia. È stato un periodo d’oro per le macchinette da poker, ma anche segnato da non pochi lati oscuri. È in questi anni che la malavita organizzata ha cominciato a interessarsi dell’enorme giro di soldi sulle macchinette, mettendovi sopra le proprie mani. Anche i gestori poco onesti hanno cominciato a modificarle, rendendo impossibile qualsiasi vincita. Ad oggi, però, ogni macchia è stata lavata via da questo gioco: merito ancora una volta dei casinò telematici. I software usati da questi siti, se certificati dall’AAMS, sono sicuri al 100% e a prova di truffa: i giocatori lo sanno, e il successo di questo comparto online lo testimonia.

Poker online: i dati del suo successo

Stando ai dati di settore, i casinò online hanno portato nel 2017 ad una spesa complessiva di ben 55 milioni di euro, con un trend positivo pari al +25% rispetto al 2016. Il poker e il video poker online hanno avuto un ruolo cruciale in questo successo: lo scorso anno, infatti, la spesa sui giochi di questo tipo è arrivata fino a 9 milioni di euro, con un aumento del +23%. Si tratta di numeri molto lontani dalla regina dei casinò online (le slot machine), ma comunque testimoni di un apprezzamento verso questi giochi davvero enorme in Italia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.