Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, per far fronte all’emergenza migranti il Comune acquista aspiratore elettrico da 27mila euro

I mezzi in dotazione non sono sufficienti "a coprire le esigenze di pulizia straordinaria resesi necessarie a causa della situazione"

Ventimiglia. L’emergenza migranti nella città di confine continua e per le operazioni di pulizia e lavaggi approfonditi di strade e aree pubbliche, il Comune ha deciso di acquistare, per 27.720,00 euro, “un aspiratore elettrico di marca “Glutton” da affiancare ai servizi che l’Ente esegue in regime di “emergenza profughi” […] da mettere a disposizione del servizio di Igiene Urbana per lo spazzamento manuale delle vie del centro cittadino”. Così si legge nel testo della determinazione n° 541 pubblicata oggi sull’albo pretorio.

“Nel corso del 2017 è stato rilevato che il normale servizio di pulizia dei marciapiedi cittadini con mezzi d’opera idro pulitrice “Vaporella”, previsto nell’ordinanza sindacale, non è stato sufficiente a coprire le esigenze di pulizia straordinaria resesi necessarie a causa della situazione sopra individuata (la presenza e il bivacco dei migranti, ndr), al punto tale che questo Ente ha incaricato il gestore del servizio di proporre un ulteriore mezzo d’opera per poter rendere la situazione più vivibile”, si legge nel documento, “Anche a seguito dell’ennesima operazione di pulizia straordinaria delle sponde del fiume Roja antistanti alla via Tenda in loc. “Gianchette”, con allontanamento dei migranti da detta zona, avvenuta nei mesi di marzo e aprile, il flusso migratorio non è diminuito e dette persone si sono riversate nel centro cittadino, in particolare nelle zone della Stazione, dei Giardini T. Reggio, alla foce del fiume Roja e sulle spiagge limitrofe”.

E ancora: “Per far fronte al problema sopra evidenziato e ridurre i rilevanti disagi subiti dai cittadini residenti nel centro cittadino e sul tracciato percorso dai profughi per raggiungere il Centro di prima accoglienza della CRI, appare rilevante e opportuno supportare il servizio affidato con Ordinanza 143 del 30/06/2017 con l’aggiunta di un mezzo d’opera aspiratore, in supporto al servizio di spazzamento manuale”.

Per l’acquisto del macchinario, che verrà utilizzato nei luoghi in cui bivaccano i migranti, il Comune ha chiesto consiglio alla Docks Lanterna, la ditta che si occupa dell’igiene pubblica in città: “Per finalizzare la ricerca di un prodotto idoneo allo scopo è stata interpellata la ditta Docks Lanterna S.p.A. di Genova, che esegue il servizio di Igiene Urbana e alla quale il mezzo d’opera sarà assegnato in comodato d’uso, che ha suggerito l’acquisto di un aspiratore elettrico specifico di marca “Glutton” ritenuto dalla ditta medesima molto versatile e adatto allo scopo”, è specificato nella determina.

L’aspiratore verrà dunque acquistato dal rivenditore di zona della “ditta Spazio Verde International di Albisagnego (PD)”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.