Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, ai Balzi Rossi prende il via la festa e notte dei musei

In programma sabato 19 maggio

Ventimiglia. Sabato 19 maggio, in occasione della Festa dei Musei organizzata dal MIBACT in concomitanza con la Giornata Internazionale dei Musei promossa dall’ICOM, il Museo Preistorico dei Balzi Rossi organizza la mattina un incontro di studio dedicato al giovane elefante preistorico recentemente allestito nel museo (ore 10/12). Il pomeriggio sarà rivolto a raccontare il cibo nella Preistoria attraverso video, un’esposizione di essenze vegetali, una degustazione gratuita e una dimostrazione di archeologia sperimentale sull’accensione del fuoco e la scheggiatura della selce (ore 15/19.30). La sera in occasione della Notte Europea dei Musei il Museo sarà straordinariamente aperto fino alle 22.30 con visite guidate ogni 45 minuti dalle 19.30 alle 21.45.

Un elefante ai Balzi Rossi
Una mattinata dedicata agli straordinari reperti appartenenti allo scheletro di un giovane elefante preistorico vissuto circa 50.000 anni fa ai Balzi Rossi. L’incontro consentirà un approfondimento guidato dagli studiosi che si sono occupati negli anni più recenti delle indagini sulle ossa dell’animale rivenute già a fine ottocento nelle grotte dei Balzi Rossi. Dalla storia del ritrovamento, alla tipologia di animale coinvolto, per arrivare agli aspetti legati al restauro e alla conservazione delle ossa e al loro spettacolare riallestimento in una sala recentemente dedicata nel Museo.
La mattinata si concluderà con la presentazione di un concorso rivolto alle scuole e ai piccoli visitatori del Museo per trovare un nome al giovane elefante. Questa iniziativa intende sensibilizzare il pubblico dei più giovani a scoprire la storia dei Balzi Rossi e la nuova sala dedicata all’elefante. La premiazione è prevista in occasione del 30 giugno, appuntamento con un concerto-evento del SUQ di Genova.

Il cibo nella Preistoria
Il pomeriggio sarà dedicato al cibo nella Preistoria. Ad introdurre il tema un video divulgativo realizzato in stop-motion dagli studenti del Corso di Design del Prodotto e dell’Evento dell’Università di Genova che attraverso una sequenza accattivante permetterà al pubblico di capire quali cibi erano utilizzati dall’uomo della Preistoria.
Dalle 15.30 una esposizione di piante commestibili presenti nella Preistoria,a cura di Maria Tagliafico illustrate da una serie di pannelli consentirà di approfondire “dal vero” alcuni cibi utilizzati dall’uomo preistorico. Nel pomeriggio sarà inoltre possibile assistere – grazie alla collaborazione del Centro di Archeologia Sperimentale di Torino – all’esperimento dell’accensione del fuoco e scheggiatura della selce con tecniche preistoriche.
Il pomeriggio dedicato al cibo si concluderà con un “Aperipreistorico” in cui si potranno assaggiare alcuni gusti che caratterizzavano i cibi preistorici.
La sera il Museo sarà aperto straordinariamente con ingresso a 1 € in occasione della Notte Europea dei Musei, prolungando il consueto orario fino alle 22.30. Il pubblico potrà scoprire le sale con visite guidate a partire dalle 19.30 fino alle 21.45 (partenza ogni 45 minuti dalla biglietteria).

PROGRAMMA
Mattina | Un elefante ai Balzi Rossi

Ore 10-12 | Incontro di studio
Un elefante in grotta | Angiolo Del Lucchese (già direttore del Museo dei Balzi Rossi)
Le dernier éléphant de la Barma grande avant l’arrivée des mammouths | Gerard Onoratini (Chercheur honoraire au CNRS), Almudena Arellano (Musée de préhistoire régionale de Menton)
Un intervento conservativo. Alcuni spunti | Patrizia Buonadonna (Polo Museale della Liguria)
Un elefante in museo | Giuseppina Schmid, Elio Micco (Progettisti e realizzatori dell’allestimento)

Ore 12 | Presentazione del concorso “Come mi chiamo?” per bambini – trova un nome all’elefante

Pomeriggio | Il cibo nella Preistoria

Ore 15 | presentazione del video realizzato dagli studenti del Corso di Design del Prodotto e dell’Evento – Università di Genova

Ore 15.30
Attività sperimentali: le piante della Preistoria (a cura di Maria Tagliafico)
Attività sperimentali: scheggiatura e accensione del fuoco (a cura del Centro Archeologia Sperimentale di Torino)

Ore 17.30-18.30 | Aperipreistorico

Sera | Notte dei Musei

Ore 19.30-22.30 | Apertura serale straordinaria del museo (visite guidate fino alle 21.30)

Per approfondire:

Il museo dei Balzi Rossi
Si divide in due fabbricati, il museo nuovo (inaugurato nel 1994) e il museo vecchio (fatto costruire nel 1898 da Sir Thomas Hanbury) e la zona delle grotte, visitabili attraverso passerelle in ferro.
Nel museo nuovo si può trovare l’inquadramento geologico e paleo-ambientale, la storia delle ricerche, le tecniche dell’industria in pietra del Paleolitico inferiore e medio, le sepolture (Gravettiano ed Epigravettiano) con i nuovi materiali scientifici, il gruppo più ricco di veneri paleolitiche noto in Europa, sequenze stratigrafiche e tipologiche degli scavi più recenti, lo scheletro di un giovane elefante. Nel museo vecchio (Hanbury alla fine ‘800) si possono trovare scavi con industrie e faune Paleolitico inferiore, la riproduzione del cavallo della steppa inciso nella grotta del Caviglione, materiali sugli scavi di altri siti del comprensorio.

Le grotte aperte al pubblico sono la grotta la Grotta di Florestano, la grotta del Caviglione a Nord della ferrovia, la Barma Grande, il Riparo Bombrini. Non visitabili la Barma du Bausu da Ture (distrutta da lavori di cava) a Sud, la grotta del Principe a Nord.
Dal 2014 il Museo dei Balzi Rossi e zona archeologica fa parte del Polo museale della Liguria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.