Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vallecrosia, l’inaugurazione della panchina rossa contro la violenza sulle donne

Saranno presenti, all'inaugurazione, i familiari della vallecrosina Antonella Multari, trucidata anni fa dalla violenza omicida del suo ex fidanzato, indegno pure di essere menzionato

Più informazioni su

Vallecrosia. L’Amministrazione Comunale, tramite l’Assessorato alle Pari Opportunità guidato da Monica Barra, inaugurerà domani, sabato 19 maggio, due panchine di colore rosso a simbolo delle “donne che non ci sono più”, uccise dalla violenza feroce di compagni, mariti, amici, parenti, conoscenti, a volte sconosciuti. La cerimonia inizierà domani alle ore 11,00 presso la panchina posta dalla fermata dell’autobus nei pressi del Cinema Don Bosco in Via Colonello Aprosio, poi proseguirà, sempre sulla stessa Via, per inaugurare quella posta nelle adiacenze del semaforo centrale. Questa in particolare è stata donata alla Comunità dalla stessa Assessore Monica Barra con i suoi gettoni di presenza.
Saranno presenti, all’inaugurazione, i familiari della vallecrosina Antonella Multari, trucidata anni fa dalla violenza omicida del suo ex fidanzato, indegno pure di essere menzionato.
L’assessore Monica Barra, con delega alla Cultura e Pari Opportunità del Comune di Vallecrosia, fin dal suo insediamento nel 2013 ha sempre promosso iniziative a sostegno delle pari opportunità e intende continuare a farlo anche a titolo personale.
Per questo motivo desidera che pure nel Ponente Ligure, e a Vallecrosia in particolare, vedesse la luce un’iniziativa, quella delle cosiddette “panchine rosse”, ormai diffusa da anni in tutta Italia.
La panchina rossa contro la violenza di genere posta nelle vicinanze del semaforo centrale, in zona Ponte, è stata realizzata dall’artista vallecrosina Barbara Trapani che si è resa disponibile a testimoniare in modo originale e libero un tema così delicato e presente anche nel nostro territorio.
Le panchine sono poste in luoghi di grande visibilità in modo che chiunque passi per l’Aurelia possa vederle e riflettere su di un tema sovente sottovalutato se non rimosso dal dibattito pubblico. La violenza di genere è qualcosa che riguarda tutti, nessuno escluso, e solo una presa di coscienza collettiva può aiutare a ridurre il fenomeno, a cominciare dalla famiglia per arrivare alla scuola, al luogo di lavoro, alla vita di tutti i giorni. Ecco, lo scopo delle panchine rosse è proprio quello di attirare l’attenzione delle persone e ricordare a tutti, soprattutto alle nuove generazioni, che è indispensabile prevenire e contrastare la violenza sulle donne.
L’Amministrazione Comunale di Vallecrosia ringrazia per la collaborazione anche l’Associazione culturale intemelia P.E.N.E.L.O.P.E. – Donne del Ponente per le Pari Opportunità, da sempre impegnata nella lotta contro la violenza sulle donne e nella promozione del rispetto di genere, lo Sportello Antiviolenza “Orizzonti Donna” e lo Zonta Club di Bordighera.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.