Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scuole pubbliche Doria, il candidato sindaco Biasi: “Il progetto è carente”

"Il Sindaco ha dovuto dichiarare e confermare che la scelta di questo progetto e delle sue opere pubbliche in convenzione sono una sua scelta che non intende cambiare", dichiara Biasi

Vallecrosia. Armando Biasi, candidato sindaco della città vallecrosina, commenta l’incontro avvenuto in data 7 maggio in merito al futuro delle scuole pubbliche Doria:

armando biasi

“Il giorno 7 maggio ho partecipato con piacere all’incontro pubblico che si è tenuto presso la sala polivalente, dove si è parlato del futuro delle scuole pubbliche A. Doria. Questo argomento negli ultimi mesi è stato al centro di molte polemiche e perplessità, in quanto è stato approvato un progetto privato per la realizzazione di 5.000 mq. di superfici commerciali con la realizzazione in scomputo di alcune opere pubbliche.

Il mio impegno nella difesa della nostra scuola pubblica, è per garantire ai cittadini, ai ragazzi e alle famiglie una qualità di livello educativo, in un momento molto complicato per i disagi che le docenti ogni giorno devono affrontare nella quotidianità dell’insegnamento. Questo lavoro di analisi, di verifica e di ascolto delle parti interessate forse doveva essere valutato molto prima, in considerazione del fatto che l’intero consiglio comunale aveva approvato nel mese di luglio 2017 questa opera.

Le mie personali considerazioni dopo il confronto pubblico mi fanno confermare le perplessità e le carenze del progetto e delle scelte politiche che non hanno preso atto dei veri bisogni del mondo scuola.
Infatti tecnicamente i professionisti presenti ieri sera hanno confermato come le leggi urbanistiche vigenti compreso il piano casa e la conferenza dei servizi, possono essere avviate solo dopo un passaggio di consiglio comunale preventivo, in cui si debba fornire un parere politico di indirizzo.

Il Sindaco ha dovuto dichiarare e confermare che la scelta di questo progetto e delle sue opere pubbliche in convenzione sono una sua scelta. Lui la vuole difendere e non intende cambiarla, nonostante il malumore generale. Rischiamo, purtroppo di subire, una strada che entra prepotentemente all’interno del perimetro scolastico attuale, un parcheggio al servizio del centro commerciale e una scuola dell’infanzia non utile alla futura programmazione scolastica.

Qualche giorno fa avevo chiesto a tutte le forze politiche in campo in questa tornata, senza demagogia e falsità di impegnarsi alla modifica delle opere pubbliche approvate e la presentazione del bando pubblico regionale per ottenere i fondi necessari per garantire una soluzione definitiva e non parziale. Ieri sera ufficialmente come padre e cittadino ho preso atto che sono stato ascoltato perché il Sindaco e il dirigente del settore lavori pubblici hanno deciso di non perdere l’occasione di presentare la proposta per circa 2.000.000 di euro per la nuova scuola. Questo è importante perché essendo imminenti le elezioni, qualsiasi schieramento politico che vincerà le elezioni potrà lavorare alla soluzione ottimale in accordo con la scuola. Solo uniti e con la corretta preparazione possiamo dare ai nostri cittadini delle risposte chiare per il bene comune lasciando fuori polemiche e prese di posizione fuori luogo. Infatti credo che in un passaggio dell’incontro di ieri sera il moderatore che coordinava incontro pubblico abbia esagerato nei confronti della rappresentante del comitato genitori.

Per questo ringrazio la signora Laura che insieme agli altri genitori, volontari si impegnano a difendere e far crescere la scuola A. Doria. Infine ho apprezzato la serietà, la preparazione e la coerenza dei docenti presenti ieri sera che hanno dimostrato un abnegazione al lavoro ed un amore per il loro lavoro che dovrebbe essere preso ad esempio, grazie”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.