Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, restyling del mercato annonario: banchi chiusi per quattro mesi fotogallery

Bocciata da Asl e vigili del fuoco la prima ipotesi che voleva l'intervento diviso in tre tranche

Sanremo. Si avvicina il ristyling del mercato annonario, opera di cui si parla da 15 anni ma che mai nessuna amministrazione ha avuto il coraggio di portare a termine.

Questo pomeriggio è stato presentato in Comune ai commercianti il dettaglio del progetto realizzato dallo studio Amoretti-Calvi di corso Orazio Raimondo.

riviera24-mercato annonario rendering

La prima novità rilevante emersa durante l’incontro con il sindaco Alberto Biancheri, gli assessori Giorgio Trucco (lavori pubblici) e Barbara Biale (commercio), il consigliere Antonio Fera e Danilo Burastero, dirigente dell’ufficio tecnico di Palazzo Bellevue, è sui tempi dei lavori. Asl e vigili del fuoco hanno criticato l’idea iniziale di suddividere l’intervento in tre tranche di tre mesi ciascuna, ipotesi prospettata per ridurre al minimo i disagi agli operatori commerciali.

“Meglio chiudere tutto quattro mesi, ha spiegato l’ingegner Burastero, perché questo garantirebbe un intervento più sicuro e veloce. Sul punto si sono sollevate le prime perplessità dei commercianti, in particolare di quelli che vendono nei box e non nei banchi.

Lo sa Biancheri che a proposito ha promesso la costituzione di più tavoli di confronto. Per tamponare i quattro mesi di stop alle attività dell’annonario, l’amministrazione è aperta ad ogni soluzione alternativa. Saranno sostenuti trasferimenti in locali privati o pubblici nell’area di piazza Muccioli o la vendita ambulante dei prodotti.

Vuoi o meno il prezzo da pagare sembrerebbe inevitabile: la struttura è vincolata dalle Belle Arti e si trova in una situazione fatiscente (qualche mese fa l’ultima tubatura esplosa ne aveva resa inagibile una parte).

Trucco e Fera promettono tempi di realizzazione certi e turni serrati – un po’ come successo per la ristrutturazione post incendio che devastò una parte dei punti vendita lo scorso agosto del 2013 – e un appalto costruito in modo tale da vedere la partecipazione di imprese specializzate.

Le ultime novità poi vogliono un progetto che guarda al 2020 e integri il mercato con il centro storico. Obiettivo: creare una nuova area pedonale che colleghi piazza Eroi a San Siro e a via Matteotti. Che fine faranno i parcheggi? Box interrati. Ma per questa secondo aspetto del piano ci vogliono tempo e sopratutto risorse che ora non ci sono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.