Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, presentazione del libro “La ragazza che ero, la riconosco” a cura di Daniela Cassini

Oggi 26 maggio alle 17 alla federazione operaia

Più informazioni su

Sanremo. Oggi un nuovo appuntamento di riflessione storica e nello stesso di grande attualita’ in programma alle 17 presso la sala della federazione operaia sanremese (via corradi 47), nell’ambito della Rassegna “Storia-Storie di ieri e di oggi. Memoria, contemporaneità, territori” promossa dalla Camera del Lavoro della Provincia di Imperia, dalla sezione ANPI di Sanremo e dalla Federazione Operaia Sanremese e curata da Daniela Cassini.

Viene presentato il libro “la ragazza che ero, la riconosco”. schegge di autobiografie femministe a cura di Silvia Neonato, il racconto della stagione del movimento delle donne negli anni 70 nelle autobiografie di 8 militanti genovesi.

Genova, anni 70: molte donne, come in altre città italiane, partecipano al movimento femminista che riempie le piazze. Ma fanno contemporaneamente anche un lavoro più nascosto, riunendosi in collettivi nelle case e nelle sedi più o meno provvisorie che la politica povera della sinistra extraparlamentare poteva mettere a disposizione in quegli anni.
Quel lavoro, vera e propria pratica politica definita “autocoscienza”, ha segnato la vita di tutte ed è l’eredità che le ragazze del ‘68 lasciano alle donne venute dopo.
A quarant’anni di distanza, 8 protagoniste di quel collettivo femminista genovese si sono reincontrate, per provare a raccontare le loro storie e cosa è successo nel frattempo a ciascuna di loro e al mondo.
Questi frammenti di biografie femministe illuminano una stagione di forte impegno ancora troppo lacunosamente ricostruita, affondando nella storia personale di ognuna, nelle differenze di classe e di collocazione, nelle reciproche relazioni e nelle vicende di una città dal dopoguerra a oggi.

Ne parlerà l’Autrice Silvia Neonato, giornalista e saggista che ha collaborato con diverse testate, con la Rai, con riviste femministe; ha presieduto la Società Italiana delle Letterate fino al 2013. Oggi è editorialista del Secolo XIX, di cui è responsabile per le pagine della Cultura.
Sarà presente all’incontro anche una coautrice, Rossana Cirillo, ginecologa a lungo in prima linea per l’attuazione della Legge 194 (di cui si ricordano i 40 anni dalla approvazione avvenuta il 22 maggio 1978, legge ancora contrastata e dibattuta), per la centralità del ruolo della madre nella scena del parto all’interno della struttura ospedaliera, contribuendo attivamente all’organizzazione della analgesia per un parto indolore.

Intervista a cura di Antonella Viale, giornalista culturale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.