Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, con Pigna Mon Amour e Adventures piazza Santa Brigida diventa “cocktail” etico e sostenibile fotogallery

Tanta gente e tanto entusiasmo per l'evento che, tra dj set, street food & beverage e stand di prodotti equo-solidali, ha riunito giovani eccellenze locali in sostegno delle associazione di quartiere

Sanremo. Un sabato pomeriggio tra beneficenza, musica, enogastronomia e ancora bancarelle di prodotti equo-solidali, performance live painting e laboratori di composizione floreale in uno dei luoghi più caratteristici della rinascita della Pigna.

Dopo il rinvio dello scorso primo maggio a causa del maltempo, finalmente all’ora di pranzo, sotto un caldo sole, oggi ha aperto i battenti “Piña”: l’evento organizzato da Pigna Mon Amour e Adventures Sanremo per sostenere le iniziative delle associazione di quartiere della Città Vecchia riunendo eccellenze locali under 30.

Quindi dj set, street food and beverage curati da alcune giovani professionisti del territorio che fino a sera inoltrata (22.00) animeranno piazza Santa Brigida: i dj Federico, Mr Genca, Alex Amor, Edu (Play Crew), Aïm N e James Falco, arrivati da tutto il Ponente Ligure; il ventimigliese Diego Pani del ristorante Marco Polo che ha portato i suoi famosi panini di carne e un’originale pappa al pomodoro; i sanremesi Gabriele Genduso del Birrificio Nadir con le pluripremiate birre artigianali e Paolo Boeri di Olio Roi con l’inedito gin all’oliva taggiasca.

Drink e pietanze sono state vendute con un sistema di reso a bicchiere per evitare di disseminare plastica e tutelare l’ambiente e parte del ricavato sarà devoluta alle realtà di quartiere per contribuire alla messa in opera di attività volte alla riqualificazione e valorizzazione della Pigna.

In questo “cocktail” etico e sostenibile, hanno trovato spazio anche due ragazze provenienti dalla città di confine, Melania e Roche, che hanno dato il loro contributo all’iniziativa portando un progetto di moda etica, M.R. Handmade & Vintage. Le giovani hanno allestito uno stand con capi vintage e fatti a mano. Presente anche un banchetto in cui barattare i propri vecchi jeans, #mettitineimieipanni, curato da Pigna Mon Amour; e un’altro riservato a Corp India, comunità che si occupa di fornire l’accesso a servizi sociali primari quali l’istruzione e l’assistenza sanitaria ai bambini indiani. Non sono mancati momenti dedicati all’arte visiva contemporanea con una performance di live painting su una tela gigante realizzata dal finalese Caos734, nonché vivaci laboratori di composizione floreale con il floral e garden designer David Zonta.

«La giornata sta procedendone benissimo – dicono gli organizzatori –. Tanta gente, tra adulti, ragazzi e bambini, e tanto tanto entusiasmo. Oltre la musica, il cibo e gli stand, tutti si stanno godendo piacevolmente il luogo che era il nostro intento.  Questo è un evento numero zero e pensiamo di riprodurne di simili nel corso dell’estate esplorando le varie piazze della Pigna».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.