Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, assemblea dei soci di Area24: la preoccupazione del Gruppo dei 100 foto

"Un eventuale concordato liquidatorio danneggerebbe in modo irreparabile i numerosi creditori"

Più informazioni su

SanremoIl Gruppo dei 100 esprime profonda preoccupazione per l’imminente Assemblea dei Soci di Area24, prevista per domani, dalla quale potrebbero scaturire scelte dannose per la società e di riflesso per tutto il territorio.
Apprendiamo dai giornali che si sta ipotizzando un eventuale concordato liquidatorio che danneggerebbe in modo irreparabile i numerosi creditori, i soci perderebbero il controllo ed in particolare pensiamo al ruolo del Comune di Sanremo e al conseguente danno di immagine difficilmente gestibile.
Si legge dagli articoli anche di una ipotesi estrema di vendita della società senza uno spirito di continuità dell’esercizio ma con l’unico scopo di arginare le perdite.
Altra alternativa, già promossa nei mesi passati, era il concordato in continuità che per essere efficace necessitava di denaro liquido per tamponare le situazioni più complesse a breve termine per poi pianificare una vendita oculata dei beni non strettamente connessi all’attività della pista ciclabile con la finalità di risanare i debiti.

Il socio Banca Carige non è sceso in campo alla prima seduta di Assemblea e speriamo che intervenga domani per fornire il proprio contributo concreto giocando un ruolo attivo gestionale e non solo prettamente bancario.
Questa infrastruttura richiede l’intervento in generale di tutti i comuni interessati al fine di superare questo momento di empasse economico e pianificare una nuova strategia a medio termine.
La pista ciclabile è una infrastruttura fondamentale per il turismo della nostra Provincia e a livello internazionale ha già comprovato di attrarre interesse e costituisce di fatto un pezzo importante del pacchetto promozionale della città di Sanremo. L’impegno morale ed il senso di responsabilità devono rappresentare la guida per affrontare questo problema al fine di tutelare i creditori e rimodulare il debito sulla base di un business case strutturato e di prospettiva. In questo senso il Gruppo dei 100 raccomanda di dotare la società di profili manageriali di comprovabile esperienza che possano mettere in atto un piano aziendale a medio termine che non tenga conto solo della ristrutturazione del debito ma che dia una prospettiva reale e sostenibile nel tempo. Speriamo che non ci siano in atto manovre atte a creare la c.d. bad company e costituire sulle macerie una nuova società di gestione.

Per ultimo, ma non per importanza, Il Gruppo dei 100 ritiene che il Comune di Sanremo debba organizzare un dibattito pubblico su questo tema. Il Comune deve dare modo ai cittadini di capire la reale situazione della società che gestisce la più importante infrastruttura del nostro territorio e le ragioni che hanno portato a questa situazione invitando tutti coloro che volessero intervenire dando il loro contributo informativo per fugare i tanti punti grigi di questa triste storia della nostra provincia.
Il Gruppo dei 100 rimane a disposizione per un confronto sul merito di eventuali azioni progettuali da mettere in campo per tentare il risanamento di Area24.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.