Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Plage De La Mala a Cap d’Ail cambia volto e torna interamente libera. Avviate le operazioni di sgombero

Ci si chiede perchè la scelta dell'operazione sia caduta proprio in concomitanza con l'apertura della stagione, in contemporanea con il weekend del Gran Premio di F1 a Monaco

Più informazioni su

Cap d’Ail. Fine settimana da incubo per i gestori di due spiagge private, nel piccolo comune francese confinante con il Principato di Monaco. La plage Mala, una delle spiagge più belle e famose, f

    requentatissima da tanti italiani in particolare della provincia di Imperia, ha visto l’irruzione di gendarmi e operai che hanno avviato lo sgombero dei manufatti dei due stabilimenti balneari esistenti sul litorale

.

L’Eden e La Rèserve non potranno così nemmeno iniziare la stagione estiva a causa dell’intervento, a gamba tesa, dello Stato che gli contesta l’occupazione illegale di un tratto di demanio pubblico marittimo. Sembra che i due stabilimenti abbiano perso la loro concessione e la possibilità di esercitare ormai dal 2011 e da allora abbiano continuato ad operare in una sorta di regime derogatorio nonostante siano state depositate una quindicina di sentenze definitive di occupazione abusiva di suolo demaniale. Alle 9 di venerdì mattina undici gendarmi accompagnati da una quindicina di operai hanno fatto irruzione s La Mala ed hanno inziato le operazioni di sgombero sequestrando ombrelloni, lettini, materassini, sedie e tavolini sulla battigia.

A questo primo passo, che ha restituito ai bagnanti 400m2 di spiaggia libera, dovrebbe seguire la demolizione definitiva delle due strutture, una prospettiva che ha gettato nella disperazione i gestori ed ha lasciato a casa un gran numero di dipendenti stagionali che ora si trovano senza un lavoro. L’intervento è stato deciso dalla Prefettura delle Alpi Marittime competente sul territorio, e conseguentemente porterà all’apertura di un procedimento penale per vendita non autorizzata su demanio pubblico.

Ci si chiede perchè la scelta dell’operazione sia caduta proprio in concomitanza con l’apertura della stagione, in contemporanea con il weekend del Gran Premio di F1 a Monaco, con molti appassionati che sono abituali frequentatori de La Mala. L’Eden e La Rèserve non sono alla portata di tutte le tasche. Un lettino per una giornata intera costa 30 euro, mezza minerale 5 euro, e così via, un lusso per una famiglia che ha sempre dovuto mettere in conto una spesa media di 130/150 euro, senza esagerare, per una domenica al mare. I due stabilimenti si trovano nella parte centrale de La Mala mentre ai lati l’ingresso è sempre stato libero.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.