Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Medaglia di bronzo ad Imperia protagonista a BimbOil foto

Il progetto di educazione alimentare delle Città dell'Olio premia la V A dell'istituto comprensivo Littardi - scuola primaria Vitali di Imperia

Imperia sul podio del premio nazionale BimbOil. Ad aggiudicarsi Il terzo posto dell’edizione 2017/2018 del programma di educazione alimentare promosso dall’associazione nazionale Città dell’Olio, è stata la classe V A dell’istituto comprensivo “Littardi” – scuola primaria Vitali di Imperia.

La nostra città torna ad essere protagonista di una iniziativa che piace a grandi e piccini e questo non può che riempirci di orgoglio – ha dichiarato l’assessore Maria Teresa Parodipensiamo che progetti di educazione alimentare come questo hanno il merito di promuovere non solo la conoscenza dell’olio ma anche quella del nostro patrimonio olivicolo. Attraverso il gioco i bambini sono stimolati a entrare in contatto con le nostre eccellenze e le nostre tradizioni, con i mestieri e i luoghi dell’olio e questo farà di loro dei cittadini attenti e consapevoli“.

Le Città dell’Olio delle Liguria hanno risposto con entusiasmo alla nostra iniziativa dando un segnale forte di riconoscimento nei confronti dei progetti dall’alto valore educativo che come coordinamento proponiamo -dichiara Gianni Spinelli coordinatore delle Città dell’Olio liguri – naturalmente non ci fermeremo qui e cercheremo di coinvolgere sempre più scuole nella prossima edizione di BimbOil. Intanto ai nostri bambini vanno i più sinceri complimenti da parte di tutti noi perché hanno realizzato un elaborato davvero molto ben fatto“.

I numeri del progetto. Quest’anno BimbOil ha avuto come tema il paesaggio olivicolo ed il turismo sostenibile come patrimonio indissolubile dell’umanità, in sintonia con l’istituzione della prima giornata nazionale della camminata tra gli olivi e con l’elezione, da parte dell’ONU, del 2017 ad anno internazionale del turismo sostenibile. Il progetto ha interessato 12 regioni: Abruzzo, Basilicata, Campania, Liguria, Marche, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto.

Hanno partecipato al concorso 246 classi per un totale di 4.515 bambini coinvolti. I bambini sono stati protagonisti di un viaggio alla scoperta dell’olio extravergine a partire dalla storia millenaria degli oliveti da cui nasce, attraverso laboratori e la creazione di elaborati, i migliori dei quali, sono stati premiati dalla giuria del concorso. Le classi partecipanti hanno realizzato un mazzo di carte che attraverso un percorso-itinerario, aveva lo scopo di far scoprire a potenziali visitatori le peculiarità del territorio di provenienza in relazione alla cultura dell’olio. Ogni card, idealmente collegata ad un luogo del territorio conosciuto dalla classe, ha raccontato con illustrazioni e brevi testi, aspetti peculiari come la tipologia di olivo coltivato e i suoi frutti, i mestieri dell’olio praticati in zona, i tipi di lavorazioni e architetture esistenti in loco, la gastronomia regionale, figure e leggende particolari sempre relative all’olio e al territorio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.