Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Liguria, l’assessore regionale Scajola: 4 milioni per migliorare l’efficienza energetica di 23 edifici ERP

"È un’operazione che si basa su un meccanismo a costo zero per Regione Liguria e con evidenti vantaggi per gli inquilini”

Più informazioni su

Liguria. Scadranno il 20 luglio alle 12 i termini per partecipare al nuovo bando di gara per il contratto di prestazione energetica EPC del progetto EnerSHIFT (social housing innovative financing tender for energy), che prevede la riqualificazione energetica di 23 edifici di edilizia residenziale pubblica dislocati nelle province della Spezia (18), Savona (3) e Imperia (2). Una commessa che ha un valore complessivo superiore ai 4 milioni di euro, alla quale potranno partecipare le ESCo (energy service company), società che attuano interventi per migliorare l’efficienza energetica degli edifici.

È un’operazione che si basa su un meccanismo a costo zero per Regione Liguria e con evidenti vantaggi per gli inquilini”, ha spiegato l’assessore regionale all’edilizia Marco Scajola. “Gli investimenti saranno effettuati dalle ESCo, e verranno poi ripagati con i risparmi ottenuti. Questo bando rappresenta una nuova visione culturale, dove l’ente pubblico non mette a gara un progetto ma un risparmio, e chi partecipa alla gara ha l’onere di fare non solo l’investimento finanziario ma anche il progetto attraverso il quale raggiungere l’obiettivo”.

Il bando è in due fasi: la prima, legata al risparmio energetico, della durata massima 14 mesi, prevede interventi di efficientamento che ottengano un risparmio minimo del 45% rispetto alla baseline dei consumi storici. La seconda fase, fissata in 12 anni, riguarda la gestione energetica degli edifici e prevede la conduzione degli impianti termici, la manutenzione ordinaria e straordinaria degli interventi di riqualificazione energetica, la fornitura dei vettori energetici.

La Concessione prevede due tipologie di retribuzione:
– Retribuzione con canone quale corrispettivo per interventi di efficientamento energetico, gestione e conduzione degli impianti termici, attività di manutenzione (ordinaria + straordinaria sugli interventi di efficientamento effettuati) e fornitura del vettore energetico.
– Retribuzione extra canone quale corrispettivo per ulteriori interventi di manutenzione straordinaria remunerata sulla base dei listini e dei prezzi unitari della manodopera scontati del 25%.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.