Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ingenito (Bordighera Vince): “Quale sarà il destino del palazzetto dello sport?” fotogallery

"Perché l'amministrazione è arrivata con l'acqua alla gola e, spendendo parecchi denari dei bordigotti, ha preferito concedere una proroga di sei mesi all'attuale gestore?"

Bordighera. Vittorio Ingenito di Bordigera Vince: “La scadenza del contratto di gestione del palazzetto dello sport di Bordighera a dicembre 2017 è una non notizia, in quanto è un fatto noto da tempo al Sindaco ed ai suoi assessori fin dal loro insediamento a palazzo Garnier cinque anni fa. Le domande che nascono spontanee a chi frequenta la struttura sportiva bordigotta, atleti, familiari, società sportive e semplici appassionati sono quasi banali:

- Perché in cinque anni l’amministrazione non è riuscita ad approntare un bando di gara prima della scadenza?
– Perché l’amministrazione è arrivata con l’acqua alla gola e, spendendo parecchi denari dei bordigotti, ha preferito concedere una proroga di sei mesi all’attuale gestore?
– Perché la gara approntata durante la campagna elettorale è andata di fatto deserta? (un solo partecipante senza requisiti)

Ma soprattutto:

- Quale sarà il destino del palazzetto dello sport dal momento che la proroga di gestione scade il 30 giugno 2018?
– Su quali basi tutte le società sportive coinvolte potranno programmare la prossima stagione?

Probabilmente i nostri attuali amministratori sono al momento troppo occupati a duellare fra loro facendo parte di due liste elettorali contrapposte, mentre il degrado e la disorganizzazione regnano ormai sovrani sia nel palazzetto di Via Diaz che nella palestra Conrieri.

Imbarazzante il commento dell’assessore allo sport di fronte alle foto divulgate da un genitore due settimane fa durante un torneo alla palestra Conrieri: “le pulizie vengono fatte al mattino per cui chi utilizza la palestra al pomeriggio la trova giocoforza sporca”.

La realtà è purtroppo ben diversa e se l’assessore allo Sport frequentasse le strutture sotto la sua responsabilità lo saprebbe bene: le pulizie sono fatte dai genitori dei ragazzi e dagli allenatori quando il livello igienico diventa preoccupante; le porte sfondate e i sanitari rotti fanno purtroppo ormai parte delle caratteristiche peculiari delle struttura.

Sarebbe opportuno un intervento sul caso anche da parte del candidato sindaco Trucchi nella cui lista fanno parte il vice sindaco e due assessori della Giunta Pallanca (con deleghe allo Sport, Lavori Pubblici e Bilancio) per comprendere come potrebbe riuscire a porre rimedio a tutto questo degrado, con le stesse persone che lo hanno provocato!

Non si deve infatti dimenticare che il candidato Trucchi proviene dal direttivo del PD di Bordighera, partito nel quale milita da diversi anni e che si è presentato a queste elezioni amministrative diviso e lacerato al suo interno. Inizialmente sponsorizzato da Sinistra Ecologia e Libertà, Trucchi si trova oggi candidato con l’attuale vice sindaco Bassi e i due assessori Debenedetti, Maccario che rappresentano la piena continuità con l’amministrazione Pallanca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.