Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, Fossati (Area Aperta) ai ‘totini': “La politica non è fatta di passerelle elettorali”

"Agli imperiesi, gente concreta, abituata a lavorare, non interessa un fico secco dei simboli di partito, delle passerelle elettorali, dei giornalisti in visita, di persone non sanno nulla di Imperia e dei suoi problemi"

Imperia. “Leggo la replica di tale lista ‘Vince Imperia’, peraltro non ancora presentata e quindi misconosciuta, al mio intervento ironico di questa mattina.

Se ho capito bene, sarebbero i ‘totiani’ o ‘totini’, non so come si dica, a sostegno dell’ex candidato alla Regione in favore del Pd e della Paita, contro Toti, oggi candidato sindaco delle segreterie genovesi del centrodestra (per piacere non ridete, perché si offendono).

Con il più classico del provincialismo e delle frasi fatte, i suddetti dicono, in sostanza, che è bene che sedicenti potenti vengano a fare visita ai vassalli imperiesi, perché (testualmente) ‘possono arricchirci’ (si riferiscono all’ormai famoso turismo elettorale o ad altro?) Si potrebbero fare facili ironie, ma questa volta non le farò. Certi interventi mi fanno tenerezza e mi spiace infierire.

Risponderò una cosa semplice semplice: cari totini, cercate di volare alto, cercate di uscire dal provincialismo, dalla vostra visione della politica incentrata sull’assistenzialismo, sul cercare l’appoggio, l’incarico, la benevolenza del potente di turno. I potenti, le benevolenze e gli incarichi passano, la dignità rimane.

La Politica (con la P maiuscola) non è fatta di passerelle elettorali, discorsi (o comunicati) densi di retorica e frasi fatte. La Politica è fatta di pensiero ed azione, non di genuflessioni, pacche sulle spalle, discorsi e sorrisi di circostanza.

Imperia non è terra di conquista genovese o territorio vassallo della Regione e gli imperiesi non devono prendere ordini da Genova o cercarne la benevolenza. Imperia è una città con un grande passato, che può avere un grande futuro, ma il cui destino è e sarà solo nelle mani degli imperiesi.

Gli imperiesi devono scegliere un Sindaco che si occupi della città, che risolva i problemi, che abbia idee per rilanciare Imperia, che sia e sia sempre stato credibile e coerente, che nella sua vita abbia dato prova di saper fare qualcosa per questa città.

Agli imperiesi, gente concreta, abituata a lavorare, non interessa un fico secco dei simboli di partito, delle passerelle elettorali, dei giornalisti in visita, di persone non sanno nulla di Imperia e dei suoi problemi, ma magari ci raccontano che amano Imperia perché da bambini una volta hanno mangiato un gelato da Romolo alla Marina o hanno fatto il bagno alla Foce.

Poi, per carità, ciascuno fa la campagna elettorale che crede e vinca il migliore, ma lasciateci almeno la facoltà di sorridere di fronte a certe iniziative e dichiarazioni, decisamente fuori luogo e fuori tempo” – afferma Giuseppe Fossati di Area Aperta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.