Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Futura Sanremo contro l’amministrazione comunale: “Campioni di disoccupazione e mancanza di idee”

Il duro intervento della neo associazione cittadina

Più informazioni su

Sanremo. Non la mandano a dire dal direttivo dell’associazione Futura Sanremo, costituita alcuni mesi fa e che sta lavorando ad un progetto di lista civica in ottica amministrative 2019.

“Negli Ultimi due anni di mandato, la Giunta matuzianaa si è distinta in maniera notevole”, spiegano i referenti della neo associazione civica. “Ricordiamo il caso del posto di lavoro perso del benzinaio della Foce, con la promessa mancata che a breve sarebbe stata creata una rotonda capace di decongestionare il traffico.

Al momento la rotonda non esiste e la stazione di servizio si trova in stato di abbandono. Probabilmente si dirà che prima dovranno essere tolte le cisterne, ma la trattativa andava fatta molto prima stabilendo tempi certi anche per chi aveva un lavoro.

Pensiamo sempre allo stato di abbandono in cui da anni versa la vecchia area Sati. E che dire di Piazza Borea d’Olmo, che a tutt’oggi resta con destinazione sconosciuta?

Lasciando stare la nota dolente della spazzatura, altre quattro persone con famiglia a carico sono state sostituite da un’App in piazza Eroi sanremesi, forse in nome di un futuro Smart.

Il limbo della disoccupazione ha colpito anche coloro che si occupavano di asili ed educazione.

Potremmo andare avanti all’infinito – continuano da Futura Sanremo – “ma esistono fattori ancora più importanti che definiscono le persone, e pur non essendo la nostra associazione sulla linea politica di alcuni personaggi, vogliamo ricordare la maniera con cui si è voltato le spalle a chi aveva portato migliaia di voti al candidato sindaco”.

“Detto questo ci piace vedere come la nostra associazione ultimamente si sia resa Utile e di aiuto alla comunità, con le nostre idee diciamo così… sottratte.

Alcuni giorni fa abbiamo instituito un gazebo a Coldirodi, segnalando il sabato in un articolo online i problemi incontrati dagli anziani per sottoporsi alle analisi da quando è stato soppresso il locale centro apposito.

Ed ecco che il lunedì mattina – incredibile a dirsi – il M5S lo inserisce all’ordine del giorno ed il Comune si affretta ad annunciarne l’apertura.

Nel 2009 Leonardo Mazza, all’interno dell ennesimo articolo on line, già parlava di Sanremo sotterranea. Ne pubblicava infatti le fotografie ell’epoca, e nuovamente nel 2014 in un album su facebook.

Nel medesimo articolo, in cui si faceva riferimento a un progetto turistico, si suggeriva di creare in una zona ben definita di Sanremo una teoria dei mezzi busti rievocativi della storia del Festival, indicando esattamente come portare avanti il progetto.

Quel disegno turistico, all’inizio dell’insediamento dell’attuale G iunta, era stato presentato di persona all’Assessore al Turismo in carica (oggi non c’è più ? Come mai?), per cercare di perseguirne l’obiettivo per il bene della città, al di là dei colori politici. Chi ha ideato il progetto ancora oggi attende una telefonata, ma è bello vedere che c’è chi si è fatto grande parlando della città sotterranea.

Ancora più sottile e subliminale è la presentazione con cui oggi, (copiando piuttosto male), si vogliono inserire in città le statue degli artisti.

Ora: riuscirete a fare qualcosa da soli?”

Futura Sanremo

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.