Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Federgioco a Roma con il presidente Olmo Romeo, incontro sul contratto collettivo nazionale delle case da gioco

Federgioco ha inoltre incontrato Gian Maria Fara, Presidente di Eurispes, e i Direttori dell'Osservatorio Giochi Andrea Strata e Chiara Sambaldi

Più informazioni su

Comunicato stampa. Si è tenuto questa mattina a Roma l’incontro fra il Presidente di Federgioco, Olmo Romeo, e il Vicepresidente Maurizio Salvalaio con il Direttore Generale della FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi), Roberto Calugi. “A un mese dalla mia elezione – ha dichiarato il Presidente di Federgioco, Romeo – abbiamo chiesto un incontro con la Fipe e abbiamo trovato la massima disponibilità da parte del Dg Calugi e del suo staff per rendere immediatamente operativi alcuni dei temi che riteniamo particolarmente importanti, su tutti il Contratto Collettivo Nazionale dei lavoratori delle case da gioco.

Abbiamo chiesto a Fipe di collaborare in maniera importante su questo tema e già dai prossimi giorni avrà inizio questa sinergia. Abbiamo inoltre chiesto che la nostra associazione abbia sempre maggiore visibilità all’interno della Fipe, affinché i nostri temi vengano portati avanti anche in seno alla Federazione, in modo da avere a nostro supporto il loro network”.

Federgioco ha inoltre incontrato Gian Maria Fara, Presidente di Eurispes, e i Direttori dell’Osservatorio Giochi Andrea Strata e Chiara Sambaldi. “Abbiamo trovato degli interlocutori, che ringraziamo, molto competenti sul tema del gioco – ha detto ancora il Presidente Romeo - con i quali andremo a collaborare per approfondire in particolare i temi connessi alla legalità e al contrasto alla ludopatia”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.