Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Differenziamoci in classe”, I.C. Sanremo Ponente: “Coinvolgere i bambini per sensibilizzare gli adulti” foto

Dopo aver seguito una lezione sui rifiuti, gli alunni delle classi quarte A, B e C hanno esposto ai loro compagni di terza quanto appreso durante l’incontro tenuto dallo staff della comunicazione di Amaie

Sanremo. Si è chiuso oggi il progetto “Differenziamoci in classe” proposto da Amaie Energia e Servizi s.r.l. in collaborazione con l’I.C. Sanremo Ponente di Via Panizzi e con il Comune di Sanremo (ufficio ecologia e scuole).

Dopo aver seguito una lezione sui rifiuti, gli alunni delle classi quarte A, B e C si sono preparati ed hanno esposto ai loro compagni di terza quanto appreso durante l’incontro tenuto dallo staff della comunicazione di Amaie: poster, disegni, presentazioni sul tema dei rifiuti abbandonati, con particolare attenzione al mare e al problema delle microplastiche.

“I miei alunni” – ci racconta una maestra dell’I.C. Sanremo Ponente – “sono rimasti molto colpiti dai tempi di degradazione dei rifiuti, soprattutto dei mozziconi che impiegano oltre 6 anni per degradarsi. Molti infatti ne hanno poi parlato a casa e questo credo sia il valore aggiunto del progetto: coinvolgere i bambini per sensibilizzare gli adulti, quegli stessi genitori responsabili oggi del domani dei loro figli”.

“A me ha colpito molto il cavalluccio marino con il cotton-fioc e anche l’immagine della discarica piena di gabbiani” - ci racconta Marco, un alunno della scuola – “Ecco perché penso che dobbiamo impegnarci a ridurre i rifiuti, magari non comprando troppa plastica e riciclando meglio che possiamo”.

Alla fine della lezione è stato consegnato agli oltre 120 bambini partecipanti, un decalogo di buone pratiche, facili azioni da compiere ogni giorno per sentirsi, anche loro come gli adulti, partecipi del cambiamento. Il tema dell’ambiente, infatti, deve essere un tema condiviso e perché lo sia deve essere spiegato. Le persone si devono sentire coinvolte e per farlo devono essere informate, perché si è più propensi a tutelare e a proteggere ciò che meglio si conosce.

I progetti di comunicazione previsti da Amaie Energia e Servizi s.r.l. non finisco qui. Adesso verranno attivati alcuni progetti per le scuole estive mentre a settembre ripartirà il ciclo di incontri “differenziamoci in classe” e molte altre proposte e attività didattiche per parlare con i ragazzi di tutte le età del tema dei rifiuti e di cosa è necessario fare, nel quotidiano di ognuno, per proteggere l’ambiente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.