Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bordighera, cinque studenti del Montale premiati da Fidas: distinti nella campagna “Doniamo il sangue” fotogallery

“Abbiamo notato che tra i nostri coetanei donare non è molto diffuso, per questo abbiamo partecipato in tanti all'iniziativa"

Bordighera. Sono Martina Cozzari, Davide Fissore, Giulia Gajaudo, Sofia Trucchi e Simone Musio i cinque studenti della classe 5A dell’istituto Eugenio Montale di Bordighera premiati oggi dal presidente provinciale Fidas Claudio Petrucci e dall’assessore regionale alla Sanità Sonia Viale per l’impegno profuso nell’elaborare un progetto volto a sensibilizzare studenti e cittadini sull’importanza delle donazioni di sangue.

Premiazione studenti Bordighera

Stamane, nell’atrio dell’edificio scolastico di via Cagliari, i cinque studenti hanno ricevuto un premio simbolico per il loro operato, che ha portato alla realizzazione di un cartellone, poi riprodotto in brochure, che invita chi lo legge a donare il sangue.

“Abbiamo iniziato il nostro progetto in seguito ad un incontro con dei volontari Fidas”, ha spiegato Davide Fissore, “Ci hanno illustrato l’importanza di effettuare una donazione per salvare una e anche più vite, soprattutto ultimamente vista la carenza di sangue”. “Nella nostra classe, su 27 studenti, abbiamo donato una prima volta a gennaio in 15 e poi, dopo sei mesi, in 13”, ha aggiunto Sofia Trucchi, “Abbiamo notato che tra i nostri coetanei donare non è molto diffuso, per questo siamo voluti andare in tanti, formando due gruppi”.

“Ogni giorno è un buon giorno per donare”: è lo slogan del loro progetto, che spiega l’importanza di donare il sangue per “salvare tre vite, perché da una sacca se ne ottengono tre!”. E ancora: “Diventerai allora un eroe: una persona senza super-poteri, ma che con un semplice gesto riesce a cambiare il destino di molte persone”.

Sonia Viale, assessore regionale alla Sanità

 “Nel nostro sistema regionale siamo verso l’autosufficienza per cui siamo in grado di reggere i bisogni della nostra popolazione ma ogni tanto abbiamo delle criticità, manca il sangue, soprattutto nei periodi estivi”, ha dichiarato l’assessore regionale alla Sanità Sonia Viale, “Quindi queste iniziative sono importanti per stimolare i cittadini a recarsi, eventualmente prima di partire per le vacanze, a donare il sangue perché sono i momenti in cui c’è più carenza”.

Claudio Petrucci, presidente provinciale Fidas

Alla premiazione erano presenti il sindaco di Bordighera Giacomo Pallanca e il sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.