Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Imperia la festa di fine stagione di Minirugby FIR-Liguria foto

La società Reds Rugby Team si è stretta al cordoglio per la scomparsa di Piero Binelli

Più informazioni su

Imperia. Prima di parlare dei bambini, di quello che è accaduto in un pomeriggio di rugby in quel di Imperia, la società Reds Rugby Team si stringe al cordoglio per la scomparsa di Piero Binelli con lui alcuni dei tecnici e dirigenti hanno avuto il piacere di trascorrere momenti di sport e di amicizia, le parole in questi casi sono superflue.

Eccoci alla festa di fine stagione per il rugby propaganda ligure U.6/U.8/U.10, si diceva in quel di Imperia, i Reds rugby respirano aria nostrana e si presentano al gran completo al campo: 2 squadre di U.6 , una U.8 corposa e per la prima volta una formazione U.10 (per un totale di 30 bambini…GRANDE soddisfazione per tutta la società).

E’ da quest’ultima categoria che riviviamo la giornata, ottenere risultati importanti subito al via non è semplice, gioco a volte improvvisato al largo, meno se c’è da spingere e da lottare corpo a corpo, pochi fronzoli per i piccoli Reds alla loro prima uscita ufficiale. U.10 frutto di un lavoro della società nelle scuole nel versante dianese.

I Reds Rugby hanno proposto al Comune di Diano San Pietro e alle scuole Biancheri un progetto di doposcuola fatto di rugby in stile anglosassone, i frutti sono arrivati e si coglie l’occasione per ringraziare l’amministrazione di Diano San Pietro e l’istituto comprensivo Biancheri di Diano Marina. Un plauso e tanto incoraggiamento a questi bambini che hanno testato il gioco sul campo in maniera vera a confronto nel girone con Amatori Genova, Imperia Rugby, Savona squadre ormai frutto di cicli di formazione, segnano la prima meta della bandiera ad una mista Sanremo/Vallecrosia. Classifica finale per i novelli U.10 8° posto su 9 squadre.

U.8 tanti neofiti e tanta volontà dei più “esperti” se così vogliamo chiamarli, si è visto il rugby di sostegno quasi di trincea, i più esperti che cercano di aiutare chi si trova in prima linea per la prima volta a marginare chi ne sa qualcosa in più, bravi tutti i progressi ci sono, il discorso affettivo del dover avere sempre quella palla in mano che non aiuta ma fa prendere coraggio e comunque fa andare avanti rende i baby ruggers una realtà nel panorama provinciale, alla fine 8° posto, trampolino di lancio e non punto di arrivo per i bambini e per tutto lo staff.

Dulcis in fundo, l’U.6, i Reds sono partiti dai piccolini, se le altre categorie hanno messo le basi, gli U.6 stanno costruendo, tanti da essere la compagine più numerosa nelle province di Imperia e Savona, sbaragliano la concorrenza e si impongono al terzo posto regionale dietro Cogoleto e Province dell’Ovest (GE) gioia di un’intera società, vederli giocare e fare del campo una macchia rossa è sintomatico di un rugby che si apre ormai ai piccolissimi, in cui crede la società. Alzano la loro prima coppa al cielo e per i Reds è il primo trofeo conquistato in un torneo. “Grazie a tutti i sostenitori, amici, genitori, tecnici e dirigenti per una stagione sportiva speciale che non finisce qui” – fanno sapere gli organizzatori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.