Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, scatta l’ordinanza di pulizia del campo migranti abusivo delle Gianchette

E' la quinta volta dell’inizio dell’emergenza

Più informazioni su

Ventimiglia. Questa è la quinta volta dell’inizio dell’emergenza. Ovvero quella in cui il Comune emana un’ordinanza urgente per la pulizia del greto del fiume Roya, in particolare la zona delle Gianchette, dove sorge l’accampamento abusivo che raccoglie più di cento persone. . Ovviamente quello che si andrà a pulire saranno i rifiuti che i migranti accampati producono e lasciano lì ammucchiata, ma anche tende, rifugi di fortuna e quant’altro verrà trovato al momento dalla pulizia. La ditta demandata a questa operazione è la Docks Lanterna SpA , ma c’è da immaginarsi che anche gli uomini delle forze dell’ordine saranno presenti per qualsiasi evenienza.

Le operazioni di pulizia sono state discusse anche in una riunione nel palazzo comunale di ieri, giovedì 12 marzo, convocata dall’UTG ed alla quale hanno preso parte i rappresentanti dell’Ente ventimigliese, il Comando di Polizia Locale, la Questura di Imperia per il tramite del locale Commissariato di Polizia, la Caritas Diocesana di Sanremo ed alcune Associazioni di volontariato accreditate.

Le motivazioni dell’operazioni di pulizia sono sempre le stesse e vengono chiarite nel documento di ordinanza pubblicato dal Comune. Eccole: “Quella della presenza di un numero rilevante di migranti che ha dato luogo ad accampamenti improvvisati lungo le sponde del fiume Roja; della conseguente presenza in tali aree di una elevata quantità di rifiuti di vario genere che non vengono correttamente smaltiti e che potrebbero in parte confluire anche nell’alveo e nelle acque del fiume stesso”

Nel documento si fa riferimento ad una la relazione dell’ASL del 22 maggio del 2017 in cui: “a seguito di sopralluogo sul territorio, si evidenzia una situazione di degrado della zona posta lungo le sponde del fiume Roja, situazione che costituisce un evidente rischio per la salute della popolazione; la relazione dell’ASL del 15/06/2017 in cui si conferma la situazione di degrado e pericolo sotto il profilo igienico sanitario per la popolazione ed in particolare si evidenzia che la presenza di rifiuti nell’alveo del fiume comporta un chiaro pericolo di inquinamento microbiologico delle acque superficiali, delle acque marine e del suolo”.

Il Comune invita: “tutte le persone presenti sui luoghi interessati dalla pulizia straordinaria a spostarsi, avendo cura di portare con sé i propri effetti personali, durante le operazioni di pulizia; le associazioni di volontariato e i mediatori culturali di avvisare le persone migranti della imminente operazione di pulizia”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.