Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un lanciatissimo Claudio Scajola presenta la “sua” Imperia: “Pulita, sicura, solidale, prospera e viva”

Ecco come l'ex ministro vede la "sua" Imperia

Imperia. “Come vedo Imperia?”. Per rispondere alla domanda, il candidato sindaco Claudio Scajola utilizza in supporto un video che parte dallo spazio e conduce nel cuore pulsante del capoluogo di provincia, mostrato nelle sue peculiarità, dal Parasio alla marina. Poi su uno sfondo total white, lanciatissimo, l’ex ministro dell’Interno descrive, in cinque mosse, come trasformerà la città se il prossimo 10 giugno diventerà sindaco.

claudio scajola

Innanzitutto pulita. “Liberata dalla spazzatura, sistemata nelle strade, nei marciapiedi, nei tombini. Curata nei giardini e nel verde pubblico, riqualificata nell’aspetto dei suoi palazzi”.

Ma anche sicura: “Attraverso un efficiente sistema di telecamere, l’illuminazione, il rafforzamento del ruolo della polizia locale in una più forte sinergia con le forze di polizia. Vorrei che gli imperiesi si sentissero più protetti. Sempre”.

Solidale. “Il Comune deve essere un amico. Vogliamo sostenere le famiglie e chi è rimasto indietro. Penso alle scuole, all’università, agli asili nido, alle strutture sanitarie, alle difficoltà degli anziani. A rendere meno difficile la quotidianità dei portatori di handicap”.

Prospera. “Vogliamo completare il porto turistico nel più breve tempo possibile, dare nuovo impulso al turismo, incentivare il commercio, l’agricoltura, l’artigianato e la pesca anche attraverso l’utilizzo delle agevolazioni fiscali. Vogliamo ricercare con straordinario impegno le risorse economiche necessarie, utilizzando i bandi europei attraverso lo Stato centrale, la Regione, o direttamente la Commissione europea. Così si crea il lavoro”.

Tutto questo, per raggiungere l’obiettivo finale: “Solo così possiamo immaginare Imperia viva. Viva attraverso manifestazioni di qualità, culturali, sportive, enogastronomiche, che la rendono attrattiva durante tutto l’anno. Viva attraverso la riapertura del suo teatro. Viva attraverso la messa a sistema delle sue strutture mussali e sportive, viva attraverso la valorizzazione turistica dei borghi e delle frazioni collegata da una pista ciclabile di eccellenza. 
Viva attraverso vie di comunicazioni più degne di un paese moderno. 
Ecco, vedo una città che torni a credere in se stessa, che sia capace di comunicare con gli altri e che sappia al contempo farsi valere. Rilanciamo Imperia insieme”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.