Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Taggia, il Ruffini-Aicardi è pronto ad accogliere la gara nazionale degli istituti alberghieri foto

Dal 7 all'11 maggio, studenti provenienti da tutta Italia si sfideranno in prove di enogastronomia, accoglienza turistica, sala e vendita

Taggia. Si è tenuta questa mattina la presentazione della gara nazionale degli istituti alberghieri che andrà in scena dal 7 all’11 maggio presso l’istituto alberghiero Ruffini-Aicardi di Arma di Taggia che lo scorso anno, nella medesima competizione svoltasi in Puglia, si era classificato primo grazie al talento della studentessa Nicole di Michele.

Riviera24- Gara alberghieri 2018

Quest’anno abbiamo noi l’onore di ospitare il concorso che coinvolge ben 34 scuole da nord a sud della nostra Penisola – dichiara Giuseppe Monticone, preside dell’istituto – Tra pochi giorni arriveranno i migliori alunni degli alberghieri italiani e siamo molto emozionati di ospitare questo evento che è per noi è molto importante, ma anche molto impegnativo sia dal punto di vista mentale sia da quello finanziario, però è bello organizzare tutto ciò”. 

L’arrivo dei partecipanti accompagnati dai propri professori è previsto per lunedì 7 maggio, ma è nella giornata dell’8 maggio che la competizione entrerà nel vivo, infatti durante la mattina si terranno le prove progettuali che coinvolgeranno gli alunni dei tre indirizzi, enogastronomia, sala e vendita e accoglienza turistica, mentre nel pomeriggio avranno luogo le prove pratiche. “Per me oltre alla parte pratica è molto importante anche la parte culurale – afferma il professore Valter Gaiaudici saranno infatti anche delle parti scritte. Per quanto riguarda il tema quest’anno abbiamo scelto il baccalà, i ragazzi avranno tempo 60 minuti per preparare il proprio piatto. Per quanto riguarda gli alunni addetti alla sala e alla vendita la loro prova ruoterà intorno ai vini del nostro territorio e alla preparazione di cocktail”. 

Non solo gara, sono infatti previste alcune escursioni che permetteranno agli alunni in visita e ai loro docenti accompagnatori di conoscere le bellezze che il nostro territorio può offrire. Primo luogo che verrà visitato sarà il centro storico di Taggia, in cui si potranno ammirare i punti di maggiore interesse e degustare i prodotti tipici realizzati dalle Pro-loco dei Comuni di Taggia, Castellaro, Terzorio, Badalucco, Montalto Ligure, Carpasio, Molini di Triora, Ceriana, Andagna, Verdeggia e Buggio. Ampio spazio verrà dato anche alla degustazione dell’oliva taggiasca, a tutti i prodotti che si ricavano da essa come l’olio e ai vini realizzati nell’imperiese come il Vermentino e il Rossese.

Il 9 maggio si terrà invece l’escursione a Montecarlo per l’intera giornata, mentre il 10 maggio gli alunni e i docenti avranno la possibilità di fare una master class sullo Champagne Pommery presso il Palafiori di Sanremo. Previste  per la sera la cena di gala al Teatro Ariston e la premiazione, a cui prenderanno parte oltre 300 persone: “Saranno presenti tanti ex alunni che per l’occasione hanno voluto darci una mano, con i vecchi allievi manteniamo sempre un filo che non si spezza“, continua il preside dell’istituto Ruffini.

Giurati di questa straordinaria competizione saranno figure di alto livello di fama internazionale, sia per quanto riguarda la cucina che la sala. “Questo evento ha come protagonisti i principali istituti alberghieri italiani da cui escono tantissime persone con competenze spendibili nel mondo del lavoro, in Italia, ma soprattutto all’estero e questa rappresenta un’opportunità per farli esprimere pienamente“, continua Giuseppe Monticone. Per l’istituto Ruffini però la gara è anche un’occasione per ricorda due figure che non ci sono più, ma che hanno fatto tanto in passato per la scuola: “Questo concorso sarà dedicato a Guido Calvi, ex preside e Fiorella Fachechi, ci sembra giusto omaggiarli“.

E’ un momento davvero bello, ringraziamo gli oltre 40 sponsor legati  al settore dell’alta gastronomia che hanno creduto in noi mandandoci i materiali necessari per la competizione. – continua il preside Monticone – Non ci aspettavamo una risposta così massiccia. Questo evento coinvolge anche le altre scuole con noi gemellate, come l’istituto agrario di Sanremo che per l’occasione sta migliorando il nostro giardino per accogliere al meglio gli studenti in arrivo“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.