Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Situazione politica a Imperia, Lauretti: “Nel centrodestra moderato è intervenuta una profonda frattura”

"Questo d’altra parte è il più autentico senso dell’agire politico : trovare soluzioni pacifiche ai conflitti"

Imperia. Scrive Enrico Lauretti.

“Nell’area del Centrodestra moderato imperiese è intervenuta, come noto, una profonda frattura. Giudico riprovevole questo esito perché le divisioni in uno stesso ambito politico non generano solo contrasti tra persone unite da un modo simile di valutare lo stato delle cose ma, più gravemente, provocano una messa in gioco ed a rischio dei valori, delle finalità politiche e della capacità di azione amministrativa di quell’ambito. La salvaguardia di questi contenuti culturali e pratici, la loro priorità rispetto a tutti gli interessi ed ambizioni personali, dovrebbe sempre prevalere e quindi di conseguenza avrebbe dovuto conseguirne il perseguimento con ogni sforzo dell’unità politica.

Questo d’altra parte è il più autentico senso dell’agire politico : trovare soluzioni pacifiche ai conflitti. Così purtroppo non è avvenuto. Anche per questo motivo ho rinunciato ad una candidatura che mi onorava e rispetto alla quale mi sentivo preparato. Nell’attuale contingenza, così travagliata per Imperia, allorchè più che mai si sente l’esigenza di una Amministrazione onesta, dedita al servizio dell’interesse pubblico, capace e competente è comunque necessario e dovere di cittadinanza impegnarsi concretamente . Pertanto sostengo attivamente Forza Italia ed ai suoi candidati affinchè da un lato siano portati avanti gli autentici valori liberaldemocratici e popolari della democrazia, della libertà, della solidarietà, del moderatismo, del merito, dell’europeismo, dell’antirazzismo, dell’antifascismo, contrastando ogni demagogia illusoria, populista e sovranista e dall’altro sia riproposta la tradizionale capacità amministrativa e di governo, in un più ampio quadro di collegialità e consenso, che nel passato ha dato tanti risultati.

Infatti non bisogna mai dimenticare che grazie soprattutto alle forze politiche liberaldemocratiche ed europeiste l’Italia in pochi decenni da nazione contadina è diventata la quinta potenza industriale del mondo ed Imperia con un insieme rilevantissimo di opere pubbliche (raddoppio ferroviario, tribunale, piscina, palazzetto dello sport, depuratore, raddoppio acquedotto Roya, parco urbano, risagomatura torrenti, parcheggi, cimiteri, adeguamenti scolastici e stradali, aree pedonali, palasalute, biblioteca, musei, apertura incompiuta) ha risolto moltissimi dei suoi problemi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.