Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, M5s propone in consiglio comunale una mozione sull’istituzione del registro della bigenitorialità

"Con l'istituzione del registro della bigenitorialità, entrambi i genitori del minore avranno la possibilità di registrare la propria diversa domiciliazione"

Più informazioni su

Sanremo. Nel prossimo consiglio comunale arriverà, in discussione e per la votazione, la mozione del M5S Sanremo con la richiesta dell’istituzione del registro della Bigenitorialità presso il Comune di Sanremo.

I pentastellati affermano: “Per bigenitorialità si vuole intendere il diritto del figlio a fruire dell’apporto educativo e affettivo di entrambi i genitori. Si configura come un diritto soggettivo, permanente e indisponibile del minore, legato alla sua persona a prescindere dai rapporti tra genitore e genitore, ovvero il legittimo diritto a mantenere un rapporto stabile con entrambi i genitori, anche nel caso questi siano separati o divorziati, ogni qual volta non esistano impedimenti che giustifichino l’allontanamento di un genitore dal proprio figlio.

Con l’istituzione del registro della bigenitorialità, entrambi i genitori del minore avranno la possibilità di registrare la propria diversa domiciliazione, legandola al nominativo del proprio figlio, in modo che le diverse istituzioni che si occupano del minore possano conoscere i riferimenti di entrambi i genitori, potendoli per ciò renderli partecipi delle comunicazioni che riguardano il minore.

Il registro comunale della bigenitorialità rappresenta uno spazio di applicazione dei principi previsti nelle normative internazionali e nazionali. Un’opportunità di potenziamento delle politiche e delle prassi di sostegno alla famiglia. Al registro potrà essere iscritto un minore residente nel Comune di Sanremo a condizione che ne faccia richiesta almeno uno dei genitori e che questi sia titolare della responsabilità genitoriale.

Per godimento della responsabilità genitoriale s’intende che il genitore non sia stato raggiunto da provvedimenti giudiziari che ne comportino la sospensione e la decadenza. Con l’iscrizione del minore nel registro, questi, per tutti i fini amministrativi e l’interazione con i soggetti che con lo stesso possano rapportarsi, risulterà domiciliato presso le residenze di entrambi i genitori, che verranno riportate nel registro.

La domanda di iscrizione al registro potrà essere presentata agli sportelli amministrativi dai genitori anche disgiuntamente. Qualora la domanda sia inoltrata da uno dei due genitori, l’ufficio anagrafe invierà apposita informativa all’altro genitore, mettendolo a conoscenza dell’avvenuta iscrizione.

La residenza del minore resterà una sola, ma le comunicazioni che lo riguardano dovranno fare riferimento ai due domicili indicati dai genitori. L’istituzione del registro delle Bigenitorialità rappresenterebbe per il nostro Comune un atto di garanzia e tutela verso i minori che si trovano a vivere la condizione di figli di genitori separati, garantendogli effetti concreti anche nel caso in cui padre e madre non siano in buoni rapporti.

Valutato che il diritto di entrambi i genitori di partecipare e conoscere tutte le vicende che interessino la vita e l’educazione dei figli vada pertanto riconosciuto e agevolato e in questo senso è importante il registro della bigenitorialità. Un aiuto per il minore ma anche per entrambi i genitori” – afferma il M5S Sanremo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.