Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Alto Commissario del Principato di Monaco incontra i cittadini della provincia foto

L'Alto Commissariato alla protezione dei diritti, delle libertà e alla mediazione è un'istituzione pubblica e indipendente, creata dalla volontà di S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco. Il suo ruolo è di offrire alle persone un mezzo di comunicazione per far valere i propri diritti nel Principato

Sanremo. “Sono felice di essere stata invitata dall’ Associazione Nazionale Forense qui a Sanremo. Festeggiamo quest’anno i 70 anni dalla dichiarazione universale dei diritti dell’uomo. In questo quadro è stato organizzato un ciclo di conferenze su questo tema, visto che la Provincia di Imperia ha dei rapporti molto stretti con Principato di Monaco non solo per continuità geografica ma acnhe lavorativa visto che tantissimi lavoratori si recano a Monaco ogni giorno. E’ dunque interessante presentare l’istituzione dell Alto Commissariato alla protezione dei diritti e delle libertà e della mediazione del Principato di Monaco che serva da mediatore tra gli amministrati (monegaschi e non) e lo Stato per rispondere ai problemi che possono venirsi a creare relativamente al funzionamento degli servizi pubblichi nel Principato”. E’ con queste parole che Anne Eastwood, Alto Commissario alla mediazione del Principato di Monaco ha voluto introdurre il contenuto della conferenza stampa a R24 Radio.

anne eastwood

L’Alto Commissario del Principato di Monaco, Anne Eastwood, ha fatto visita venerdì pomeriggio a Palazzo Roverizio, invitata dal presidente dell’Associazione Nazionale Forense di Sanremo, Maurizio Foglino. Anne Eastwood ha presentato agli avvocati e alle figure professionali invitate alla conferenza la nuova istituzione dell’Alto Commissariato alla protezione dei diritti, delle libertà e alla mediazione del Principato di Monaco.

Organizzato sotto il patronato del Comune di Sanremo nel quadro del ciclo di conferenze in occasione dei 70 anni dalla dichiarazione universale dei Diritti dell’Uomo siglata nel 1948, questo colloquio ha permesso ad Anne Eastwood di dare un’anteprima delle attività svolte dall’alto commissariato e di illustrare secondo l’esempio «Ombudsman» monegasco, i progressi svolti dal nuovo organo dello «stato di diritto» nel Principato, destinato a scrivere l’azione amministrativa nella dinamica volontaria di conciliazione e di dialogo con i cittadini.

Le numerose domande arrivate dal pubblico hanno testimoniato il vivo interesse prestato dagli avvocati italiani a questa istituzione monegasca, simbolo forte della dinamica costante di progresso nella quale è impegnato il Principato di Monaco in materia dei diritti dell’uomo e il suo attaccamento a promuovere un governo moderno e rispettoso dei diritti dei lavoratori. Gli scambi di opinione hanno ugualmente messo in evidenza l’interesse dei servizi offerti da questa istituzione per la popolazione locale, tenendo conto dei legami economici stretti tra il Principato e la provincia di Imperia, da dove partono ogni giorno migliaia di lavoratori transfrontalieri. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.