Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piogge intense, la Liguria è a rischio idrogeologico: l’allarme di Coldiretti

La percentuale di rischio idrogeologico della Liguria è superiore a quella già grave della media nazionale

Liguria. Il maltempo non lascia tregua: il 100% dei comuni liguri è stato dichiarato a rischio idrogeologico, con abitazioni ed imprese che si trovano in aree riconosciute ad alta pericolosità.

Lo rende noto Coldiretti sulla base dei dati Ispra, per sottolineare i danni causati dalla prima grande perturbazione di aprile, che ha colpito la nostra Regione causando, sia a levante che a ponente, allagamenti, frane ed evacuazioni.

“I cambiamenti climatici sono ormai una realtà di fatto – afferma il Presidente di Coldiretti Liguria, Gerolamo CalleriSi passa da periodi caratterizzati da siccità diffusa ad altri in cui le precipitazioni intense si trasformano, non di rado, in vere e proprie bombe d’acqua che colpiscono un suolo fragile che si satura facilmente. Ormai sono mesi che vengono diramate ‘allerte meteo’ che forniscono, a cittadini e imprese agricole, una sintesi dei pericoli derivanti dai fenomeni di maltempo. Ma il problema va risolto alla radice: sono necessarie misure di prevenzione e un nuovo modello di sviluppo che tuteli maggiormente il nostro territorio, che non può più permettersi di essere sfruttato in maniera sconsiderata, come accaduto fino ad oggi”.

“Come sappiamo la forza della natura è inarrestabile – afferma il delegato Confederale Bruno Rivarossa – , tuttavia gran parte delle problematiche che si verificano sono causate dall’uomo: cementificazione selvaggia e abbandono delle aree marginali sono la prima causa delle conseguenze talvolta tragiche cui assistiamo. Per cercare di tutelare il nostro territorio bisogna garantire un’adeguata programmazione che valorizzi il ruolo di chi vive e lavora sul territorio come gli agricoltori, unitamente ad una corretta gestione delle zone boschive che devono essere mantenute pulite e controllate proprio per limitare il dissesto idrogeologico”. ​

La percentuale di rischio idrogeologico della Liguria è superiore a quella già grave della media nazionale dove – conclude la Coldiretti – sono 7145 i comuni complessivamente a rischio, l’88,3% del totale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.