Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia aderisce alla “Giornata del mare e della cultura marinara”

La giornata nazionale è stata introdotta dalle recenti modifiche apportate al Codice della nautica da diporto

Imperia. Ricorre oggi, 11 aprile, la “Giornata del mare e della cultura marinara”, finalizzata a sviluppare la cultura del mare inteso come risorsa di grande valore culturale, scientifico, ricreativo ed economico. La giornata nazionale è stata introdotta dalle recenti modifiche apportate al Codice della nautica da diporto, riconosciuta così dalla Repubblica ed articolata sulla base di una serie di incontri presso gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, promossi dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, che – anche in virtù di un protocollo già in essere con il Comando Generale – si è avvalso del supporto delle Capitanerie di porto, presenti in modo capillare lungo gli 8.000 km di coste del territorio italiano.

La giornata nazionale è stata celebrata anche mediante una serie di iniziative promosse dalle Capitanerie di porto a livello territoriale, incentrate sulla promozione e sensibilizzazione dei giovani e degli utenti del mare riguardo i principi della sicurezza in mare.

L’attività di informazione rivolta alle giovani generazioni di studenti, infatti, si ricongiunge agli obiettivi ed ai compiti della Guardia Costiera, impegnata quotidianamente nella ricerca e soccorso in mare, nella tutela della sicurezza della navigazione, nella difesa dell’ambiente, nella tutela del patrimonio ittico e dell’habitat marino e costiero, nonché in tutto ciò che riguarda gli usi civili e produttivi del mare.

Nell’occasione, ad Imperia, è stato organizzato un incontro con alcune scolaresche delle classi primarie presso l’Infopoint della pesca, all’interno del porto di Oneglia. L’iniziativa ha visto la partecipazione, insieme alla Capitaneria di porto, del Consorzio peschereccio del porto di Oneglia e dell’Associazione Sportiva Nautica Onegliese, in rappresentanza, rispettivamente, del locale ceto peschereccio e della nautica da diporto.

Ai giovani, cui è stata rivolta l’iniziativa, sono stati illustrati i compiti della Guardia Costiera, come pure le attività della pesca marittima sostenibile, dando informazioni utili per la sicurezza in mare, ma anche per la tutela dell’ambiente marino e costiero, nell’ottica di far emergere l’importanza di un approccio consapevole e rispettoso verso il mare, risorsa preziosa che appartiene a tutti, ma che è necessario tutelare e conservare anche per le generazioni future, già a partire dai comportamenti concreti di tutti i giorni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.