Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli studenti del Marconi di Imperia e Sanremo a Bologna tra industria 4.0, made in Italy e storia del Novecento foto

Iniziativa volta a mostrare ai ragazzi le strade professionali per raggiungere l'occupazione e per riflettere sull'Italia attuale con uno sguardo al passato.

Più informazioni su

Imperia e Sanremo. Si è concluso venerdì 9 marzo con il rientro in serata il viaggio di istruzione degli studenti dell’istituto Marconi di Imperia e Sanremo a Bologna, alla scoperta dell’industria 4.0 e della storia del Novecento.

Obiettivo di questa iniziativa, organizzata con impegno dai professori Vignolo, Cerri e Spanò, con l’approvazione della dirigente scolastica Anna Rita Zappulla, è stato quello di proiettare gli studenti tra le eccellenze del made in Italy, mostrare le strade professionali per raggiungere l’occupazione e per riflettere sull’Italia attuale con uno sguardo al passato.

Il primo giorno gli studenti hanno varcato la soglia carica di tradizioni dell’Archiginnasio, sede storica dell’Università, e successivamente hanno sognato tra i gioielli della meccanica del museo Lamborghini, e visitato a Sasso Marconi la Casa-Museo di Guglielmo Marconi, l’inventore della prima tecnologia wireless nelle comunicazioni a distanza: un personaggio amato dai ragazzi perché legato alla loro scuola ed abituato a risolvere problemi reali in maniera pratica.

Il viaggio ha altresì compreso il Museo del Patrimonio Industriale per approfondire la storia dei macchinari industriali che hanno fatto grande il Made in Italy, per visitare poi  l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari e calcare la griglia di partenza.

Per l’orientamento universitario gli studenti sono stati accompagnati presso il Dipartimento di Ingegneria dell’energia elettrica e dell’informazione ‘Guglielmo Marconi’ dell’Università di Bologna presenziando alla presentazione dei corsi di laurea, con particolare attenzione per la nuova laurea triennale professionalizzante in Meccatronica, e hanno partecipato con interesse alla visita dei laboratori di robotica, meccatronica ed elettromagnetismo dell’Università.

L’ultimo giorno è stato dedicato alla visita del Museo della memoria della strage di Ustica, con i resti del DC9 -ITAVIA; qui gli studenti hanno avuto la possibilità di ascoltare la testimonianza di una delle parenti delle vittime e di riflettere insieme a lei in maniera critica sul concetto di Stato.

Il viaggio di istruzione rappresenta un momento di condivisione di passioni, di crescita, e di responsabilità che i ragazzi dell’IIS Marconi hanno accolto con entusiasmo e con la consapevolezza che diventare grandi significa misurarsi con il futuro, imparando dal passato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.