Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni a Imperia: una poltrona per tre?

Sei candidati sindaco, 16 liste di sostegno, oltre 500 cittadini imperiesi direttamente coinvolti nella competizione elettorale del 10 giugno

Imperia. Sei candidati sindaco, 16 liste di sostegno, oltre 500 cittadini imperiesi direttamente coinvolti nella competizione elettorale del 10 giugno. E nei prossimi giorni potrebbero ancora crescere questi numeri, quando mancano poco meno di due mesi prima di conoscere il nuovo nome del sindaco di Imperia.

La data fatidica infatti sarà quasi certamente quella del 24 giugno, giorno fissato per il ballottaggio, una data che nel calendario imperiese da sempre ricopre una grande importanza a prescindere da bagarre elettorali. Ci siamo lasciati alle spalle una settimana che ha fatto luce su quelli che saranno/sono gli scenari probabilmente definitivi della corsa alla poltrona di primo cittadino. Dopo la scontata spaccatura nell’area centrodestra con la sfida Scajola-Lanteri, inasprita da un inedito e traumatico scontro famigliare, l’attuale sindaco Capacci ha confermato i rumors che lo vedevano auto-escludersi al termine di un travagliato quinquennio.

Solo 24 ore dopo ecco il centrosinistra proporre il suo candidato di bandiera, quel Guido Abbo ex fedelissimo di Capacci, politicamente corretto nell’attendere l’outing del suo sindaco per presentarsi all’elettorato che alle politiche di marzo si è scoperto ridotto ad uno scarso 20%. A seguire (e finalmente!) i Cinque Stelle hanno dato conferma alle voci che volevano candidata sindaco Maria Nella Ponte 41enne impiegata di banca, non l’unica donna in lizza visto che anche Potere al Popolo ha proposto la sua ‘quota rosa’ che risponde al nome di Maria Sepe.

La mezza dozzina di candidati viene completata da Alessandro Casano, escluso da Fratelli d’Italia dopo il suo, e non solo suo, rifiuto ad appoggiare Luca Lanteri. Casano ha detto di voler correre da solo e libero da schemi e imposizioni partitiche con una lista civica che inevitabilmente andrà a pescare nell’area di destra più che di centrodestra. Riepilogando, gli elettori imperiesi dovrebbero scegliere tra cinque liste di appoggio a Claudio Scajola, altrettante per Luca Lanteri, tre per Guido Abbo, ed una a testa per Maria Nella Ponte, Maria Sepe e Alessandro Casano. Anche in virtù di questi numeri, non sembra difficile ipotizzare una volata a tre (M5S permettendo) che inevitabilmente sembra portare ad una soluzione del rebus al giorno di San Giovanni, amatissimo patrono di tutti gli onegliesi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.