Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

E’ partita la “Marche solidaire Vintimille-Calais”: 1400 km di strada pro migranti

La prima pausa è prevista per martedì 1 maggio per permettere a chiunque lo voglia di prendere parte alle manifestazioni in programma e soprattutto per evitare pericolosi incroci con i militanti del Front Nationale

Ventimiglia. E’ partita stamane verso le 11 la marcia di solidarietà pro-migranti – “Marche solidaire Vintimille-Calais”. – organizzata da diverse associazioni caritatevoli francesi. La particolarità è che si svolgerà in un ampio arco di tempo, dal 30 aprile al 7 luglio, e si svilupperà addirittura in 66 tappe per un totale di 1.400 chilometri per terminare a Dover in Inghilterra. Presenti “ai blocchi di partenza” nel piazzale delle Gianchette, oltre a diversi attivisti sia francesi che italiani, anche il vescovo diocesano don Antonio Suetta e il suo omologo francese Jaques Jallot.

riviera24 - marcia migranti ventimiglia

All’inizio dovrebbero essere una cinquantina i protagonisti, rappresentanti di associazioni benefiche, collettivi, ong, religiosi ma anche esponenti politi di sinistra, in generale un insieme di militanti di “una Francia terra di accoglienza”. Tra loro c’è anche anche Cedric Herrou di Roya Citoyenne, simbolo e icona dei difensori dei diritti dei migranti.

Oltre a marciare cercando anche di ingrossare le fila di tappa in tappa, gli organizzatori hanno messo a punto tutta una serie di eventi collaterali: dibattiti, tavole rotonde, concerti e pasti condivisi di volta in volta verranno proposti con lo scopo di manifestare contro il blocco delle frontiere e contro il ‘delitto di solidarietà’ per l’accoglienza dei rifugiati.

La prima pausa è prevista per martedì 1 maggio per permettere a chiunque lo voglia di prendere parte alle manifestazioni in programma e soprattutto per evitare pericolosi incroci con i militanti del Front Nationale di estrema destra che hanno fissato un raduno a Nizza proprio per domani.

Con loro infatti la situazione resta di alta tensione dopo che circa duecento estremisti di Génération Identitaire hanno parzialmente bloccato il colle dell’Echelle (Hautes-Alpes) lo scorso week-end ed hanno fermato quattro migranti consegnandoli alla polizia.

La grande marcia pro-migranti dopo Ventimiglia farà tappa a Breil sul Roya e di seguito toccherà Sospel, Nizza, Antibes, Cannes, Le Muy, Le Luc, Brignoles, St.Maximin, Aix en Provence e Marsiglia. A metà maggio inizierà la risalita verso nord per raggiungere finalmente Calais, altro luogo simbolo, di fronte alle scogliere di Dover domenica 8 luglio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.