Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bordighera, pasticcio nel titolo della pratica sulla modifica della concessione Comune – Asl per l’ospedale: interrotto il consiglio comunale

Lorenzi: "Delibera cambiata tre volte in tre giorni, impossibile valutarla in maniera adeguata"

Bordighera. L’ultimo consiglio comunale della “Città delle Palme” è stato interrotto poco dopo il suo inizio quando il consigliere di opposizione Mara Lorenzi ha fatto notare un errore nel titolo della proposta di deliberazione relativa alla modifica dell’articolo 12 della concessione degli immobili dell’ospedale Saint Charles all’Asl 1 imperiese. In pratica, sulla documentazione fatta pervenire alle opposizioni era presente una dicitura diversa da quella inserita nel titolo dello stesso documento in possesso alla maggioranza.

Un pasticcio dovuto, a quanto sembra, ad un refuso rimasto nel titolo in seguito alle modifiche apportate al documento dopo le segnalazioni pervenute in commissione consigliare.

“Siamo chiamati a dare il voto su una decisione così importante, che è quella di dare in mano a terzi l’ospedale, sulla base di una delibera che parte con il titolo sbagliato”, ha dichiarato Mara Lorenzi, “Senza contare che due giorni dopo la commissione, la proposta di deliberazione è stata integrata con una “intesa”, questo era il titolo, tra il Comune e l’Asl, inviataci con documento Word nella quale erano contenute delle modifiche. Ora lei (ha detto rivolta al sindaco Giacomo Pallanca, n.d.a.) ci legge questa sera in consiglio comunale la modifica di questa intesa, quindi siamo al livello numero 3 dei cambiamenti. Non è accettabile”.

“Io ho una proposta di deliberazione ancora diversa da quella della consigliera Lorenzi”, ha dichiarato David Marani (M5S), “Detto questo, trovo strano che prima si fa un bando europeo, lo si pubblica, e poi si fa un accordo con l’Asl locale”.  “I privati possono riuscire a tenere in piedi un ospedale e l’Asl no? Questa è una domanda che bisogna farsi”, ha aggiunto il consigliere, “Inoltre, se i privati falliscono, cosa succede a Bordighera? Questa possibilità non è mai stata valutata”. Sul pronto soccorso: “Non c’è scritto quanto sarà grande, quanti medici ci saranno, come sarà: non c’è scritto nulla. Si rimanda solo ad un disciplinare della Regione Liguria. Se a voi tutto questo sembra normale, io dico che non lo è e voterò contro”.

“Questa pratica è da ritirare”, ha commentato il consigliere di opposizione Luca De Vincenzi, “E da passare in un prossimo consiglio comunale da convocare nei prossimi tre giorni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.