Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Milano debutta “Sanremo Musical”, il primo spettacolo musicale dedicato al Festival nato al Casinò foto

Un evento che ripercorre non solo l’evoluzione del costume italiano ma anche una parte importante della storia del Casinò

Più informazioni su

Sanremo. Il Casinò con il Comune e il teatro Ariston sostiene il prestigioso progetto musicale “Sanremo Musical” dedicato alla storia del Festival nato al Casinò nel 1951 e poi, dal 1977, organizzato nel Teatro Ariston.

Un progetto dai forti connotati culturali, musicali , ma anche un importante transfert mediatico per portare il brand “Sanremo” e “Casinò di Sanremo” nei più bei teatri d’Italia e del mondo. Sanremo Musical debutta a Milano, al teatro Nuovo , dal 18 al 27 maggio e poi arriverà anche a Sanremo. Sono previsti due spettacoli sul Roof Garden del Casinò: il primo il 23 giugno, il secondo il 22 settembre, per gli ospiti della Casa da Gioco. Un progetto anche ambizioso che risponde alla grande “voglia” di Festival della Canzone Italiana, che si riscontra a livello internazionale.

Sottolinea Casinò Spa: “Il Festival di Sanremo è nato nel nostro Casinò- la data è il 29 gennaio 1951- dalla lungimiranza dell’allora gestore Pier Bussetti che negli anni difficili del Dopoguerra cercava di proporre sempre esclusivi eventi, per attrarre nuova clientela e fidelizzare quella già affezionata. La formula risulterà vincente, considerando che, dopo 68 anni, il brand del Festival è uno dei più affermati a livello internazionale, sinonimo di un evento conosciuto in tutto il mondo.

Mancava, quindi, nel panorama degli spettacoli e delle proposte teatrali un prodotto che declinasse la storia di questo Festival, che, come abbiamo visto nell’ultima edizione, è capace di fermare davanti al piccolo schermo più di 12 milioni di telespettatori.

Per la casa da Gioco è stata un’adesione quasi obbligata, ma razionalmente basata sul successo dell’iniziativa, creata per portare non solo in Italia ma a livello internazionale e fuori dall’Europa, la storia degli ultimi quasi settant’anni di produzione della Canzone Italiana, ma anche del costume e dei cambiamenti che la musica nella sua evoluzione sa trasmettere. E’, infatti, un musical che ha un forte potenziale culturale ma soprattutto promozionale e quindi anche turistico.

Si ringrazia, in particolare, il Comune, il sindaco Alberto Biancheri, e il patron dell’Ariston Walter Vachino per aver sostenuto in prima persona questa importante iniziativa che partendo da Milano, porterà in tournee internazionale il nome di Sanremo e del Casinò, non solo la storia del Festival della Canzone. Un anno fa tutto questo sembrava un progetto troppo ambizioso. Oggi è una realtà che merita di volare in alto, esempio di originalità, di creatività manageriale e di adesione nella forza del messaggio artistico e musicale”.

Scritto da Isabella Biffi e Salvatore De Pasquale, con la regia di Isabella Biffi, non è solo un omaggio alle più belle canzoni che hanno partecipato alla manifestazione dal 1951 ad oggi. “Sanremo musical“ ripercorre anche la storia e le evoluzioni del costume italiano negli ultimi settant’anni, attraverso il racconto dei sogni, delle incertezze, delle paure di otto giovani artisti che amano il festival, perché è stato la colonna sonora dei loro genitori e dei loro nonni, e forse un giorno li vedrà protagonisti su quello stesso palco dove si sono esibiti i più grandi interpreti della musica italiana e internazionale.

Gli otto giovani aspiranti cantanti e attori, quattro uomini e quattro donne, provenienti da varie parti d’ Italia, si ritrovano al teatro Ariston di Sanremo per sostenere un provino per entrare a far parte del cast di un musical sul Festival della canzone italiana. Li accomuna il grande amore per il festival di Sanremo e il suo passato, di cui sono informatissimi, e il forte desiderio di diventare, un giorno, dei veri protagonisti dello spettacolo.

I giovani artisti, in un’atmosfera surreale, si ritrovano apparentemente soli in teatro e diventa naturale confrontarsi, per ripercorrere, singolarmente e insieme, la storia musicale della manifestazione . In realtà sono controllati, studiati e giudicati, in una sorta di “grande fratello “ , da due personaggi, gli stessi che hanno ideato e fortemente voluto il festival di Sanremo a partire dalla prima edizione.

Alla fine, il loro sogno si avvera: saranno scelti quali protagonisti del musical. Il finale sarà il loro inizio artistico.
L’idea del musical nasce dall’incontro tra professionisti dello spettacolo italiano: Walter Vacchino, proprietario del Teatro Ariston – Isabella Biffi, cantautrice e regista di musical – Matteo Rotondo, produttore esecutivo di numerosi e prestigiosi eventi radiofonici.

Le musiche originali sono di Silvio Melloni, Gino Zandonà, Osvaldo Pizzoli e Isabella Biffi. La produzione è affidata a SANREMOMUSICAL, quindi una produzione tutta italiana che coinvolge direttamente chi la storia del Festival l’ha vissuta in prima persona.

Il primo obiettivo della Regia e della Produzione realizzare qualcosa di unico nel suo genere, che potesse arrivare al cuore della gente comune in modo diretto, rispecchiando esattamente l’immediatezza emozionale ed il metodo artistico del Festival originale. E il musical, attraverso l’intreccio tra le più belle canzoni e aneddoti sulla storia del Festival, le immagini dell’Italia che cambia e le storie degli otto ragazzi, protagonisti dello spettacolo, oltre a proiezioni, fotografie e video storici, colori e costumi, trasporterà lo spettatore in un viaggio splendido tra gli anni più belli dell’Italia che evolve e si trasforma, sino ad arrivare ai giorni nostri.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.