Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, lunedì 2 aprile apertura straordinaria dell’Area Archeologica di Nervia

L’Area Archeologica di Nervia sarà aperta gratuitamente dalle 10.00 alle 17.30

Ventimiglia. Lunedì 2 aprile l’Area Archeologica di Nervia sarà aperta al pubblico per una giornata dedicata ai Veneralia, festa celebrata in onore di Venere. Saranno presentate due vetrine dedicate alla cosmesi e ai gioielli con reperti provenienti dagli scavi dell’antica Albintimilium. Visite guidate alla zona delle terme e un tavolo tattile con profumi e materiali dedicati alla cosmesi consentiranno di calarsi nei rituali di bellezza delle giovani donne romane. Ingresso al sito e visite guidate sono gratuiti (10.30 – 11.30 – 14.30 -15.30 -16.30), su prenotazione (0184.252320).

Rituali e seduzioni nella Roma antica
Il 2 aprile, Lunedì dell’Angelo, in occasione dell’apertura straordinaria dei Luoghi della cultura fortemente voluta dal MIBACT in tutta Italia, l’Area Archeologica di Nervia dedicherà la giornata ai Veneralia, feste celebrate dalle donne romane in onore di Venere. In questa occasione le giovani si recavano alle terme con profumi, oli e unguenti per compiere dei rituali in onore della dea, invocata perché nascondesse agli occhi degli uomini ogni difetto fisico.
La giornata sarà l’occasione per far conoscere, grazie a una serie di visite guidate, alcuni straordinari reperti provenienti dagli scavi dell’antica città di Albintimilium e per festeggiare il recente passaggio dell’area archeologica al Polo Museale della Liguria.
Per l’occasione saranno allestite all’interno dell’edificio dell’Antiquarium due vetrine con reperti legati alla cosmesi e ai gioielli in epoca romana. Eccezionalmente saranno esposti alcuni oggetti solitamente non presenti nelle vetrine, tra i quali unguentari, specchi, spatoline per il trucco, aghi crinali (fermacapelli) con terminale in oro, bracciali in pasta vitrea. Grazie a un “tavolo tattile” sarà possibile approfondire il tema della cosmesi e dei profumi utilizzati dalle donne romane attraverso oli essenziali, profumi, petali di rose che rimandano al contenuto degli unguentari. Verrà inoltre riprodotto il cocetum, antica bevanda romana a base di latte miele e semi di papavero.
Le visite guidate comprenderanno anche la zona archeologica con particolare attenzione agli spazi delle terme.
A tutte le signore verrà offerto un ramoscello di mirto, pianta sacra a Venere.
L’Area Archeologica di Nervia sarà aperta gratuitamente dalle 10.00 alle 17.30
Visite guidate gratuite alle ore 10.30 – 11.30 – 14.30 -15.30 -16.30
Prenotazione al numero 0184.252320

L’Area Archeologica di Nervia
Importante città romana “di confine”, Albintimilium, sorta su un’area già frequentata dai Liguri Intemelii almeno a partire dal V secolo a.C., divenne l’ultima città di diritto italico prima delle Gallie. Raggiunse il suo apice nel corso dell’età imperiale (I-III secolo d.C.), quando furono costruiti le Terme, il Teatro e molte delle Insulae.
Attualmente nell’Area Archeologica di Nervia sono visitabili le terme e il teatro (per ora fruibile solo dall’esterno in attesa del completamento dei lavori di restauro previsti per inizio estate 2018). A questi due complessi archeologici si aggiunge lo spazio dell’Antiquarium, un’area espositiva in cui sono presentati al pubblico alcuni dei reperti più rappresentativi della città di Albintimilium.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.