Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, la lettera di Piana (Lega) al sindaco Ioculano a seguito della minaccia

Noi condanniamo con fermezza vili gesti del genere

Ventimiglia.  La lettera di solidarietà da parte di Alessandro Piana, capogruppo Lega Regione Liguria.

“Ancora una volta, esprimiamo massima solidarietà e vicinanza al sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano, che ha riferito di avere ricevuto, nei giorni scorsi, altre minacce di morte da parte di uno squilibrato per il caos migranti a Ventimiglia, ormai non più tollerabile.

Noi condanniamo con fermezza vili gesti del genere, che sono inaccettabili e mai giustificabili. Mi auguro che il Ministero dell’interno e la prefettura adottino misure adeguate per la protezione del primo cittadino di Ventimiglia e che gli investigatori della Digos individuino al più presto il responsabile.

Dispiace constatare, però, che per altri episodi del genere in cui le vittime sono state Matteo Salvini, i nostri esponenti politici oppure i nostri militanti non si siano registrate analoghe manifestazioni di solidarietà e condanna da parte degli avversari cosiddetti democratici.

Come ho già spiegato in molte occasioni, appare evidente che Ventimiglia sia il tappo d’Italia e che le responsabilità del caos migranti siano da attribuire al governo, del tutto assente ed incapace di gestire i costanti flussi verso la Francia. Dopo l’inutile passerella dell’ex Ministro dell’Interno Angelino Alfano non abbiamo mai visto il Ministro dell’Interno uscente Marco Minniti (Pd) che domenica scorsa è stato peraltro punito dagli elettori nel suo collegio.

Occorre intervenire subito e sono certo che il nuovo governo, nel momento in cui sarà quello di Matteo Salvini, risolverà la situazione accogliendo finalmente le istanze del territorio.

I pacifici residenti della città di confine e dell’imperiese, ostaggi del caos migranti, non meritano questi disagi, insicurezza, degrado e hanno sopportato fin troppo.

Hanno perfettamente ragione a lamentarsi e a ribellarsi, in modo legittimo come hanno sempre fatto, alla disastrosa politica buonista del Governo uscente che ha continuato a tutelare il business migranti lasciando dietro gli italiani. A loro, quindi, va altrettanta solidarietà e vicinanza da parte di tutti i liguri”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.