Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vallecrosia, la famiglia al centro del programma di Armando Biasi: il candidato sindaco scende in campo con “Cittadini in Comune” foto

Biasi: "Un modo per far sentire la città all’interno del Comune e far sì che il Comune sia amministrato da cittadini consapevoli"

Più informazioni su

Vallecrosia. Un simbolo che parla da solo e rispecchia il programma elettorale del candidato sindaco alle amministrative comunali del prossimo maggio, Armando Biasi: la famiglia al centro. Al centro della politica comunale così come al centro della società e delle dinamiche cittadine deve esserci il nucleo famigliare: questo è il pensiero di Biasi che oggi sul solettone nord di Vallecrosia ha presentato il simbolo della lista che lo accompagnerà durante la campagna elettorale.

Cittadini in Comune Biasi sindaco

“Per la prima volta è un simbolo che nasce da un gruppo”, ha dichiarato Biasi, “Perché “Cittadini in Comune” parte da un lavoro nato sette mesi fa di concertazione con le categorie del territorio e con tutti coloro che hanno voglia di impegnarsi per il Comune e con il Comune. Un modo per far sentire la città all’interno del Comune e far sì che il Comune sia amministrato da cittadini consapevoli”.

“Cittadini in Comune è lo slogan che indica quale sia il primo programma che vogliamo attuare: la dichiarata intenzione di condividere con la comunità dei vallecrosini, tutti insieme e quindi in comune, il governo locale della cosa pubblica nella sede appropriata, e cioè in Comune”, spiega il candidato sindaco.

E per farlo, non bastano gli incontri in campagna elettorale: “In questo periodo ogni mercoledì abbiamo tenuto incontri formativi”, dice Biasi, “Ma questi incontri non possono essere solo in campagna elettorale. Questo è un impegno che mi assumo: in caso di vittoria faremo incontri mensili aperti alla popolazione”.

Un altro impegno è quello di creare un brand “città della famiglia” che sarà “elemento identificativo e di riconoscibilità anche fuori dall’ambito comunale, regionale, nazionale e ci auguriamo anche europeo”, dice ancora Armando Biasi, “In modo da invogliare le persone a venire a vivere la nostra città, che è una città a misura di famiglia”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.