Quantcast

“Troviamogli un posto che non sia un pavimento”: l’appello dell’attore Ripepi per un ex contabile finito a dormire in un parcheggio

"Pensiamo chi di noi, in salute, resisterebbe a questa situazione e per quanto tempo"

Imperia. Scrive l’attore imperiese Eugenio Ripepi: “Un uomo di 62 anni mi ha fermato oggi sotto i portici di Oneglia, dicendomi che dorme per terra in questo parcheggio e mostrandomi il suo giaciglio. Si è presentato col nome di Bartolomeo Ranieri, mi ha detto di avere 62 anni e un passato da contabile. Ignoro i motivi per cui dorme per terra senza un materassino e con una sottilissima coperta.

Pensiamo chi di noi, in salute, resisterebbe a questa situazione e per quanto tempo. Per favore, vi prego, attiviamoci. Portiamogli viveri, generi di conforto, coperte, tutto quello che ci viene in mente. Troviamogli un posto che non sia un pavimento, io non so quanto veramente si possa resistere in quelle condizioni. Mi rivolgo anche agli amici politici, di tutti gli schieramenti. Io mi sono già attivato in varie direzioni, attiviamoci tutti. Troviamo una soluzione. Grazie”.