Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, sanzione a chi rovista nei cassonetti. Il M5S presenta emendamento: “Niente multa se il rifiuto è parzialmente edibile”

"Sanzionare la povertà, la fame e la disperazione non è risolvere il problema ma significa infliggere ulteriore disagio a chi sta toccando il fondo"

Più informazioni su

Sanremo. A Sanremo verrà multato chi rovisterà nei cassonetti da euro 25 a 300 euro. E’ la sanzione che è stata introdotta nel nuovo regolamento per la gestione dei rifiuti urbani che andrà in discussione nel Consiglio Comunale di lunedì.
Ora, chi rovista nei cassonetti è purtroppo solitamente un anziano disperato alla ricerca di cibo”, dichiara il consigliere Paola Arrigoni (M5S), “Anziani che cercano nei rifiuti nella speranza di trovare qualcosa per il pranzo. Sono il simbolo della crisi, perché ormai la povertà sta aggredendo sempre più anche i ceti medi, la soluzione non è certo multarli da 25 a 300 euro come previsto nel nuovo regolamento E’ evidente che se fossero in possesso di quelle cifre andrebbero a farsi la spesa e non si umilierebbero certo a rovistare nei rifiuti”.

Quindi, il M5S ha presentato un emendamento a quell’articolo aggiungendo ‘un distinguo’ importante: “la sanzione non è applicabile qualora i rifiuti cerniti, rovistati e/o asportati siano almeno parzialmente edibili (nonostante siano stati conferiti come rifiuti) e vi sia un evidente stato di necessità della persona coinvolta alla ricerca di alimenti per cercare di sfamarsi. In questo caso, oltre alla non applicabilità della sanzione, la persona coinvolta verrà consigliata di rivolgersi ai Servizi Sociali, alla mensa locale o alle associazioni di volontariato”.

“Vedremo se lunedì l’emendamento passerà o se rimarrà intatto quell’articolo”, conclude la grillina, “Sanzionare la povertà, la fame e la disperazione non è risolvere il problema ma significa infliggere ulteriore disagio a chi sta toccando il fondo e al quale bisogna tendere una mano per aiutarlo e non per multarlo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.