Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, maestre d’asilo accusate di maltrattamenti. Appello ribalta Primo Grado: due condanne

L’indagine era partita a seguito di un esposto presentato in Procura da due genitori

Genova. La seconda sezione della Corte d’Appello ha ribaltato la sentenza di Primo Grado emessa dal tribunale di Imperia. Quella che assolveva due maestre di un asilo di Sanremo accusate di maltrattamenti nei confronti dei bambini.

Nel 2014, Roberta R. di 50 anni (condannata a 10 mesi e 20 giorni) e Pamela P. di 24 anni (7 mesi e tre giorni), secondo le tesi accusatoria avrebbero maltrattato un dozzina di bambini dall’età compresa tra i 3 mesi e i tre anni, ospiti dell’asilo nido “Pio Piu” di piazza San Siro. Entrambe hanno la pesa sospesa ma dovranno risarcire con una cifra simbolica la famiglia di ogni bambino costituitasi parte civile. Dopo l’indagine le due donne erano state sospese dal lavoro.

La prima era difesa dall’avvocato Alessandro Moroni, l’altra da Massimo Donzella.

L’indagine era partita a seguito di un esposto presentato in Procura da due genitori. Questi si erano insospettiti perché il loro figlioletto mutava di atteggiamento, quando a casa sentiva parlare dell’asilo. Andarci poi, per il bambino, secondo quanto avevano affermato madre e padre, era diventato un incubo: pianti, grida e scuse pur di non andare al nido. Ed è così che gli inquirenti avevano piazzato delle microspie nelle stanze della struttura. E in effetti quello che era emerso dai filmati non era proprio edificante. Sicuramente non si erano viste percosse, ma comunque non erano mancate situazioni nelle quali i bambini venivano imboccati a forza o chiusi in uno stanzino buio per punizione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.